Atalanta, ancora dubbi sul sostituto dello squalificato Kurtic

Con il Pescara lo sloveno non ci sarà: pronti Cristante, Mounier o Grassi. Piccolo allarme per Kessiè, mentre in difesa torna Masiello.

Atalanta, ancora dubbi sul sostituto dello squalificato Kurtic
Jasmin Kurtic imprescindibile in stagione: 28 presenze e 5 goal in Serie A, www.atalanta.it

Ultimo allenamento per l’Atalanta in vista del match di domenica alle 15, quando a Bergamo i nerazzurri ospiteranno il Pescara. Gian Piero Gasperini ha diretto una sessione a porte chiuse, prima della rifinitura di domani, sempre off limits per occhi indiscreti, in cui si sono svolti esercizi in palestra nella prima parte ed una seduta di tattica sul campo, per concludere con una partitella su campo ridotto. Non hanno preso parte al lavoro in gruppo Cabezas e Dramè, che non saranno disponibili per domenica; anche Kessiè si è dedicato ad una tabella personalizzata e desta qualche preoccupazione in vista del Pescara.

Il dubbio da scogliere per Gasperini riguarda il centrocampo, dove mancherà lo squalificato Jasmin Kurtic: in lizza ci sono Cristante, Grassi e Mounier. Qualora giocasse il francese, Spinazzola verrebbe accentrato nel ruolo di mezzala in un 3-5-2; se il tecnico non volesse discostarsi dal 3-4-1-2, per il posto dello sloveno il favorito sarebbe l’ex Pescara. Davanti a Berisha, insieme a Toloi e Caldara ritorna Masiello, out contro l’Inter, mentre in mediana ci saranno Conti, Kessiè – se non dovesse recuperare, pronto all’inserimento anche Grassi -, Freuler e Spinazzola; in attacco la coppia Gomez-Petagna.

L’Atalanta punterà sul fattore campo per rialzare la testa dopo la goleada subita a San Siro: all’Atleti Azzurri d’Italia è imbattuta da 5 match – l’ultima sconfitta è datata 11 dicembre, contro l’Udinese – e non subisce goal da 4 – l’ultima squadra a violare la porta di Berisha è stata l’Empoli il 20 dicembre. Inoltre il Pescara, in 4 precedenti a Bergamo in Serie A, non ha mai vinto, con un pareggio e 3 sconfitte – l’ultima il 10 marzo 2013, 2-1 con doppietta di Denis per la Dea – mentre il 30 novembre scorso Atalanta-Pescara, match valevole per il quarto turno di Coppa Italia, finì 3-0 per i padroni di casa.

Intanto l’eliminazione della Roma dall’Europa League risolve il conflitto che si era creato tra la Lega Calcio e la CEI – la Conferenza Episcopale Italiana - che reputava “irrispettosa” la possibilità che il match si giocasse il giorno di Pasqua: la partita dell’Olimpico si giocherà sabato 16 aprile, in contemporanea con tutte le altre.


Share on Facebook