Serie A: Atalanta-Sassuolo non sarà solo Gomez contro Berardi. Le chiavi tattiche del match

Guidati, rispettivamente, da Berardi e Gomez, i due collettivi cercheranno di conquistare vittorie e consensi. Proviamo a delineare i temi tattici della sfida.

Serie A: Atalanta-Sassuolo non sarà solo Gomez contro Berardi. Le chiavi tattiche del match
www.atalanta.it

Una sfida interessante, apparentemente scontata ma che potrebbe regalare emozioni e colpi di scena. Nella trentunesima giornata di serie A, infatti, Atalanta e Sassuolo incroceranno le lame, inseguendo obiettivi diversi ma ugualmente incerti nonostante la quasi immediata fine del campionato. I ragazzi terribili di Gasperini, spinti dal calore del proprio pubblico, ospiteranno i guizzanti neroverdi, ad oggi salvi ma ancora bisognosi di punti per concludere al meglio una stagione travagliata e piena di ostacoli. 

Stando alle ultime notizie provenienti dai rispettivi campi di allenamento, i due allenatori non dovrebbero stravolgere tatticamente le proprie formazioni, proponendo il consueto gioco offensivo ed a tratti scintillante. Gli orobici, guidati dal Papu Gomez, pronto a creare scompiglio tra le maglie neroverdi, aiutato dal suo alter ego Petagna  e da Kurtic, rivelatosi come una perfetta cerniera tra centrocampo ed attacco. Per contro, gli ospiti verranno guidati da Berardi, con Politano e Defrel a completamento del tridente. Pronto ad un'eventuale maglia da titolare, comunque, Matri

Tatticamente parlando, il fulcro del gioco potrebbe essere proprio il centrocampo, fulcro del gioco di Gasperini e spesso punto di forza dei nerazzurri. Pellegrini e Duncan, possibili titolari, dovranno dunque tamponare l'urto di Freuler e Grassi, evitando loro di ragionare e di far partire la manovra. Particolarmente delicato anche il ruolo di Aquilani, pronto ad indietreggiare per aiutare i propri centrali, consentendo loro di allargare il raggio d'azione per frenare le galoppate di Conti e Spinazzola

Ribaltando il fronte d'attacco, dalle parti di Berisha il compito più arduo lo avrà sicuramente Masiello, esperto difensore costretto a limitare l'estro offensivo di Domenico Berardi, tornato inutilmente al goal nella scorsa giornata e dopo un lungo digiuno. Considerando il gioco veloce e rapido dell'allenatore promesso sposo della Fiorentina, inoltre, l'Atalanta non dovrà proiettarsi subito in avanti, chiudendosi a riccio dietro per poi dispiegare le proprie ali offensive. Per questo, particolarmente importante sarà il compito di Freuler e Grassi, che dovranno alternarsi più dietro.