Atalanta, continua la preparazione verso l'Udinese. In dubbio Papu Gomez

Gasperini in campo con la sua Atalanta in vista della sfida contro Delneri deve monitorare le condizioni dell'argentino

Atalanta, continua la preparazione verso l'Udinese. In dubbio Papu Gomez
Papu Gomez, gazzetta.it

Atalanta in campo a Zingonia agli ordini di Gasperini per preparare nel migliore dei modi il prossimo impegno di campionato. I nerazzurri saranno impegnati alla Dacia Arena di Udine contro la squadra di Delneri, reduce dalla pesante sconfitta dell'ultimo turno in casa del Bologna di Roberto Donadoni. L'Atalanta, invece, arriva dal pareggio in casa contro la Juventus che oltre ad aver fatto fare un altro passettino in avanti verso l'Europa ha dato altra fiducia a tutti.

Esercizi di tecnica, tattica e partitella su campo ridotto, questo il programma dell'unica seduta di giornata, avvenuta in mattinata. Per domani stesso programma, ma a porte chiuse, con Gasperini che proverà la formazione da schierare domenica alle 12.30 a Udine. Il tecnico dovrà valutare in maniera attenta le condizioni di due giocatori importanti come Gomez e Kessie. Entrambi, infatti, hanno lavorato a parte rispetto al resto del gruppo. Se anche domani si dovesse ripetere la stessa situazione, una loro presenza contro l'Udinese diventerebbe improbabile. E considerando l'importanza della gara per l'Europa, con il Milan che potrebbe perdere qualche punto nello scontro con la Roma, sarebbe bene non avere due assenze così pesanti.

Intanto Cristiana Raimondi ha annunciato il proprio addio al calcio giocato alla fine di questa stagione. L'esterno è pronto ad entrare a far parte dello staff dirigenziale dell'Atalanta. Queste le sue parole sulla decisione presa: "E' la miglior stagione della storia dell'Atalanta, se poi verrà coronata con l'Europa sarà trionfale. Era uno dei miei sogni di sempre, anche se mancano ancora 4 finali. Sarà ricordata anche perché sarà la mia ultima stagione con la maglia dell'Atalanta. Per un calciatore non è mai facile dire basta, soprattutto se indossi la maglia della tua squadra del cuore. Ho maturato questa scelta quando fisicamente stavo bene, ma è giusto dare spazio ai giovani. Grazie alla proposta fatta dalla società il prossimo anno entrerò nello staff tecnico. Siamo in ottime mani dal punto di vista tecnico e societario, io tolgo la maglietta e indosso la felpa."


Share on Facebook