Atalanta, pronto il piano per diventare grande

Sabato contro il Milan può arrivare l'Europa, mentre con l'acquisizione dello stadio il presidente Percassi proietta la squadra verso un futuro roseo.

Atalanta, pronto il piano per diventare grande
Atalanta, pronto il piano per diventare grande | www,bergamopost.it

Sabato sera c’è la sfida contro il Milan che potrebbe valere la matematica certezza di giocare in Europa League nella prossima stagione e parallelamente si pensa ancora più in grande, grazie all’ufficializzazione dell’acquisto del nuovo stadio. In casa Atalanta il tecnico Gian Piero Gasperini, fresco di rinnovo fino al 2020, si occupa del versante campo: stamattina al centro Bortolotti di Zingonia ha diretto una seduta a porte chiuse, dove ha partecipato anche l’olandese Hans Hateboer, acciaccato negli ultimi giorni. Ristabiliti anche Alejandro Gomez e Franck Kessiè, che con tutta probabilità scenderanno in campo contro i rossoneri insieme a Conti e Freuler, di rientro dalla squalifica; molta attenzione soprattutto sull’ivoriano, sul quale è fortissimo l’interesse dei prossimi avversari. Domani in programma un’altra sessione a porte chiuse, in avvicinamento al match che sarà arbitrato dal signor Gianluca Rocchi.

Sul versante amministrativo invece, ieri è stato il grande giorno dell’annuncio ufficiale dell’acquisto dello stadio Atleti Azzurri d’Italia da parte del presidente Antonio Percassi. Sull’Eco di Bergamo di quest’oggi vengono svelati alcuni dettagli su come sarà l’impianto ristrutturato: ad occuparsi del progetto è lo studio De8 Architetti, ispirandosi all’Opel Arena di Magonza. La forma sarà rettangolare, con due tettoie in aggiunta alle due già esistenti, con due nuove curve, collegate alle tribune e soprattutto senza alcuna barriera fra spalti e campo, con 25mila posti a sedere: “L’obiettivo è partire nell’estate 2018. Stiamo lavorando sul progetto, rispetteremo i tempi imposti dal bando” ha dichiarato l’amministratore delegato Luca Percassi per spiegare i progetti futuri del club.

Il plastico del progetto, www.ecodibergamo.it
Il plastico del progetto, www.ecodibergamo.it

Inoltre, ieri sera al Teatro Sociale di Bergamo Alta è stato presentato il nuovo inno dell’Atalanta, intitolato Atalanthem, scritto dai maestri jazzisti Carlo Magni e Yuri Goloubev ed eseguito dal coro dei Piccoli Musici di Casazza. Prima della sfida contro il Milan sarà svelato anche ai tifosi allo stadio, mentre debutterà ufficialmente prima di Atalanta-Chievo del 28 maggio, ultima giornata del campionato.

La società nerazzurra dunque vuole fare le cose in grande: con l’acquisto del nuovo stadio – quarta società italiana dopo Juventus, Sassuolo e Udinese – è pronta ad entrare nell’elite del calcio - non solo italiano – grazie alla lungimiranza del progetto e della competenza di tutto lo staff dirigenziale, senza dimenticare ovviamente i meriti di quello tecnico e dei calciatori.

Atalanta Bergamasca Calcio