Atalanta, le parole di Conti e Petagna

Petagna: "E' l'anno piu' bello per me e devo ringraziare Gasperini, che mi ha fatto esordire in serie A cambiandomi la vita". Conti: "Futuro? E' ancora presto per parlarne. Voglio finire bene la stagione con l'Atalanta e con la Nazionale Under 21".

Atalanta, le parole di Conti e Petagna
CalcioMercato.com

Questa sera 'è stato organizzato un evento di beneficenza in cui i protagonisti sono il Papu Gomez e Andre Petagna. Il giovane attaccante al margine della serata è stato intervistato da Sky Sport. Petagna è orgoglioso della sua Atalanta: "Il fatto di aver raggiunto l’Europa è un sogno che stiamo vivendo, dobbiamo ringraziare

https://twitter.com/cmdotcom
https://twitter.com/cmdotcom

l’allenatore e il presidente Percassi. Ci godiamo questo grande momento, sto vivendo l’anno più bello della mia vita e davvero ringrazio Gasperini che ha creduto in me e mi ha fatto esordire in Serie A. Dopo le sei vittoria di fila abbiamo preso consapevolezza, ci siamo detti che potevamo fare una stagione importante, siamo un grande gruppo".

L'attaccante è tra i protagonisti del ritorno della Dea in Europa dopo 26 anni e vuole rimanere a Bergamo anche l'anno prossimo: "A giugno ho un Europeo con l’Under 21 che voglio vincere. Poi vediamo, mi piacerebbe continuare a giocare con l’Atalanta, ma queste sono scelte della società".

Anche Andrea Conti è presente all'evento: "Stagione? Sono al settimo cielo per la mia stagione e anche per quella dell'Atalanta, che ha raggiunto un risultato storico.

https://twitter.com/cmdotcom
https://twitter.com/cmdotcom

Otto gol? Non li avevo mai segnati, neanche in Primavera e forse neanche coi Pulcini (ride, ndr). Sono emozioni bellissime. A gennaio avevo segnato solamente una rete, ma nel girone di ritorno ho vinto due scommesse col mio procuratore: un orologio per i cinque gol, una macchina per i sette" Menzione speciale per l'allenatore, Gasperini: "l presidente lo ha sempre supportato. La svolta è partita dalla gara contro il Napoli, quando Gasperini ha schierato senza paura tutti i giovani". Anche per lui in chiusura non poteva mancare la domanda sul futuro: "E' ancora presto per parlarne. Voglio finire bene la stagione con l'Atalanta e con la Nazionale Under 21. I rumors di mercato mi fanno piacere, giocare in una big è il sogno di ogni bambino, ma a Bergamo sto bene e sarebbe difficile andare via". 

 

Atalanta Bergamasca Calcio