Alla Fiorentina il derby dell'appennino. Bologna, sempre più crisi

La partita tra viola e rossoblù termina 3-0 grazie ai gol di Ilicic, Borja Valero e Giuseppe Rossi

Alla Fiorentina il derby dell'appennino. Bologna, sempre più crisi
Fiorentina - Bologna
Fiorentina
3 0
Bologna
Fiorentina: Neto; Savic, Rodriguez, Tomovic (Compper, min. 82), Vargas; B. Valero, Aquilani, Matias Fernandez; Ilicic (Joaquin, min. 61), Cuadrado; Rossi (Rebic, min. 77)
Bologna: Curci; Garics (Mantovani, min. 46), Antonsson, Natali, Morleo; Pazienza, Krhin (Della Rocca, min. 74); Kone, Diamanti, Laxalt (Bianchi, min. 46); Cristaldo
SCORE: 1-0, min. 13, Ilicic. 2-0, min. 29, B. Valero. 3-0, min. 64, Rossi.
ARBITRO: Russo di Nola. Cuadrado (min. 52), Diamanti (min. 62), Rebic (min. 79)
NOTE: Per la sedicesima giornata di Serie A, allo stadio Artemio Franchi di Firenze, si affrontano Fiorentina - Bologna

Per la 16a giornata di Serie A, il derby dell'appennino tra Fiorentina - Bologna termina con il risultato di 3-0.I viola non hanno lasciato scampo ai rossoblù passando in vantaggio già al 13' con il gol del redivivo Josip Ilicic. Dopo soli 14 minuti il raddoppio viola: al 29' è Borja Valero, servito da Giuseppe Rossi, a realizzare la rete del 2-0. Nel mezzo due miracoli di Gianluca Curci su tiri ravvicinati di Cuadrado e lo stesso Rossi. Il Bologna, totalmente nullo per tutta la gara, non è riusciuto ad evitare il terzo gol viola, arrivato al 64' a firma del solito Rossi. Con questa vittoria i viola salgano a quota 30 punti, il Bologna è sempre penultimo con soli 12 punti.

LA CRONACA

Pronti via e il Bologna va subito vicino al gol con Cristaldo. È il 1' ed è un'azione da ricordare, perchè sarà l'unico tiro pericoloso dei rossoblù per tutti i 90'. Sventato il primo e unico pericolo, la Fiorentina inizia a giocare e per il Bologna non c'è nulla da fare. Bastano 13' minuti ai viola per andare in vantaggio. Ilicic recupera palla su un errore in disimpegno di Krhin, ubriaca Natali con una serie di dribbling e spiazza Curci per l'1-0. Pioli in panchina è una furia, i suoi non sembrano reagire allo svantaggio e per la Fiorentina è un gioco da ragazzi tenere a bada gli avversari e colpire ogni volta che la difesa rossoblù dà segni di sbandamento. Al 23' capita sui piedi di Cuadrado la palla del 2-0, ma Curci si supera e con i piedi sventa il gol, confermando una condizione fisica davvero super. Peccato che i compagni del portiere rossoblù non siano dello stesso avviso e continuino a subire passivamente gli attacchi della Fiorentina, costringendo Curci ai lavori straordinari anche su Giuseppe Rossi. Al 27' Peppino (perché chiamarlo Pepito?), smarcato da un tocco di tacco di Mati Fernandez, si presenta solissimo davanti al portiere rossoblù, che compie un altro miracolo sempre di piede. Il raddoppio viola, però, è nell'aria e solo due minuti più tardi, al 29', è Borja Valero a realizzarlo: Rossi serve un pallone splendido allo spagnolo che si fa spazio tra la traballante difesa bolognese e trafigge Curci con un perfetto tiro ad incrociare. Alla mezz'ora del primo tempo siamo già 2-0 per la Fiorentina, con il Bologna che da qui alla fine del primo tempo è capace solo di procurarsi un calcio d'angolo e una punizione, entrambe battute malissimo da Diamanti.

Nella ripresa Pioli corre subito ai ripari: dentro Mantovani, che fece molto bene in Coppa Italia contro il Siena, al posto di Garics, fuori anche Laxalt per Bianchi. Il Bologna assume un atteggiamento più offensivo, con due punte di ruolo, Bianchi e Cristaldo, e due trequartisti, Kone e Diamanti. Sperare che questo possa dare la scossa alla squadra è pura utopia. Ai rossoblù manca qualcuno che possa costruire gioco a centrocampo e Diamanti è davvero troppo fuori forma per sperare che possa arretrare per far partire l'azione bolognese. Gli uomini di Pioli, però, si gettano in avanti alla ricerca del gol e per la Fiorentina si aprono ampissimi spazi nella metà campo avversaria, in cui gli attaccanti viola si inseriscono a piacimento. Al 61' Rossi va vicinissimo al 3-0, provando a deviare di tacco un calcio d'angolo battuto da Valero. L'attaccante azzurro ha più fortuna tre minuti più tardi, al 64', quando con uno spettacolare pallonetto, su assist al bacio sempre di Borja, supera Curci e fa letterelmente impazzire i propri tifosi per il gol che vale il 3-0. Il risultato maturato fin qui non fa altro che spegnere le ultime speranze di recupero rossoblù. Fino al 90', infatti, è ancora la Fiorentina a sfiorare il 4-0 con Vargas che si invola solissimo verso l'area bolognese, ma il suo tiro trova la pronta respinta di Curci, l'unico del Bologna ad aver onorato la gara. Al triplice fischio finale di Russo, i rossoblù escono dal campo demoralizzati, consapevoli che la prossima gara contro il Genoa sarà fondamentale per guadagnare punti d'oro per rimanere in Serie A. La Fiorentina, invece, vola al quarto posto in solitaria, in attesa del posticipo tra Napoli e Inter.

LE STATISTICHE

Fiorentina Statistiche Bologna
18 (8) Tiri (in porta) 8 (4)
6 Calci d'angolo 6
10 Falli fatti 11
2 Ammonizioni (espulsioni) 1
60% Possesso palla 40%

GLI HIGHLIGHTS