Bologna - Genoa, in palio un posto al sole

Le due squadre si trovano nella zona medio-alta della classifica, chi vince può spiccare il volo.

Bologna - Genoa, in palio un posto al sole
Bologna - Genoa, in palio un posto al sole

Alla tornata numero sette, Genoa e Bologna occupano le posizioni nobili della classifica. Otto punti per la banda di Juric, addirittura 10 per i felsinei, forti di un rendimento casalingo con pochi eguali. L'umore è però opposto. Donadoni si gode il pari di San Siro - a segno Destro - e pregusta l'ennesimo successo nel fortino del Dall'Ara, Juric invece prova a spegnere il fuoco della polemica. Pari beffa con il Pescara, cartellini e recriminazioni, con lo sfogo di Preziosi al triplice fischio. Il tecnico predica calma, ma la tensione è palpabile. Una prestazione positiva contro il Bologna può attutire le voci recenti e favorire il lavoro nelle prossime settimane. 

Le probabili formazioni 

Bologna 

Donadoni ha un'ampia gamma di scelta. Per la sfida del Dall'Ara, indisponibili Mirante, Sadiq e Gomis. L'undici poggia sulla forza del reparto offensivo. Destro finalizza l'operato di Verdi e Krejci, giovani di talento disposti al sacrificio. Nagy - sorpresa di stagione - è l'elemento di equilibrio e pensiero in mediana, ai suoi lati Taider e Dzemaili. L'alternativa - a centrocampo - è Pulgar, combattivo nello spezzone finale della gara con l'Inter. 

Davanti a Da Costa, da destra a sinistra, Krafth, Gastaldello, Maietta e Masina, con quest'ultimo un passo avanti a Torosidis almeno stando alle indiscrezioni attuali. 

Genoa

La partita con il Pescara porta in dote due defezioni. Fuori per squalifica Pandev - due turni di stop - ed Edenilson. In infermeria, invece, Pavoletti - rientro dopo la sosta - e Ocampos. Un solo ballottaggio in essere, nel reparto arretrato, protagonisti Gentiletti (favorito) e Orban. 

3-4-3 il modulo, con Perin a proteggere i pali. Burdisso è il perno della linea a tre di difesa, con il citato Gentiletti e Izzo in marcatura. Chiavi del gioco a Veloso, Rincon completa il duo di mezzo. In corsia, Lazovic e Laxalt. Simeone - protagonista nella scorsa uscita - è il terminale d'attacco - Gapké sul centro-sinistra, Rigoni arricchisce di qualità il tridente. 

Le parole della vigilia 

Donadoni "Loro puntano molto anche sui duelli individuali, hanno un gioco molto fisico, hanno anche qualche difficoltà in termini di effettivi e questo ingigantirà le motivazioni di chi scenderà in campo al posto dei titolari. Ci sono tre punti in palio e quelli devono interessarci e spingerci alla meta, sapendo che abbiamo un avversario tosto e complicato, dovremo sudarci la vittoria con grande volontà e tutte le componenti necessarie per vincere"

Juric: "Stanno bene. Hanno tre giocatori davanti molto forti. Noi vogliamo fare la nostra partita sapendo che loro sono bravi A Torino hanno subito gol. Poi non è una squadra che subisce" Questo il pensiero del tecnico sul Bologna, qui invece la conferenza completa ---> Juric


Share on Facebook