Gioia Bologna, ritrova i gol e la vittoria

I felsinei espugnano con facilità l'Adriatico di Pescara (3-0) e si issano in una zona tranquilla di classifica. Undici punti di vantaggio dalla zona retrocessione.

Gioia Bologna, ritrova i gol e la vittoria
L'esultanza dopo il gol dello 0-3 realizzato su rigore da Krejci

Riecco questi sconosciuti. Sono finalmente arrivati i gol in casa Bologna, ben tre nella vittoriosa trasferta di Pescara, ed è arrivata di conseguenza anche la vittoria. Scacciata via la paura, sempre se qualcuno ne avesse avuto almeno un po'. La squadra di mister Donadoni allunga il divario sulla zona rossa, undici i punti di margine rispetto al Crotone e Palermo che "vestono" attualmente il terz'ultimo e penultimo posto in classifica con nove punti.

E' stata una vittoria larga, netta quella ottenuta in trasferta a Pescara. Il gol di testa di Masina ha sbloccato gli ingranaggi del giocattolo Bologna, e dopo l'espulsione di Verre tutto è divenuto più semplice. L'acuto di Dzemaili ed il punto esclamativo di Krejci su rigore hanno dimostrato che la squadra cara al patron Joey Saputo ha ben poco in comune con le ultime tre della classe, nettamente staccate in graduatoria e con più di mezzo piede in cadetteria.

Si corre il rischio di abbassare la guardia, con il Bologna che potrebbe matematicamente ottenere la salvezza con parecchie giornate d'anticipo, soprattutto se dietro si continua a viaggiare a velocità di una chiocciola zigrinata. C'è un girone di ritorno da giocare, possibilmente da affrontare alzando lievemente l'asticella degli obiettivi. Puntando magari alla parte "sinistra" della classifica, consapevoli però che al tavolo dell'Europa il Bologna non sarà invitato.

Tutto è in mano al presidente Saputo. Con un paio di innesti durante l'imminente mercato di Gennaio, uno per reparto, i rossoblù potrebbero regalare soddisfazioni ai propri tifosi, riuscendo a vivere una seconda parte di stagione positiva e magari piazzarsi subito a ridosso alle pretendenti per la lotta europea. Solo chi vivrà, vedrà. Supposizioni future che lasciano il tempo che trovano, il presente dice che il Bologna scollinerà a quota 20 punti (con una partita in meno, la trasferta in casa del Milan, causa Supercoppa) e quindi un punto in più rispetto allo scorso anno. L'obiettivo prefissato in estate era quello di migliorare i risultati ottenuti lo scorso campionato. Tutto nella norma, si viaggia in linea con gli obiettivi preposti, non serve avere paura. 


Share on Facebook