Bologna, Di Vaio: "Il Napoli ci ha umiliato, ma sappiamo come rialzarci"

Il Bologna, reduce dalla pesantissima sconfitta contro il Napoli, si prepara alla gara contro il Milan. Il club manager Di Vaio crede in un pronto riscatto

Bologna, Di Vaio: "Il Napoli ci ha umiliato, ma sappiamo come rialzarci"
Marco Di Vaio, ilrestodelcarlino.it

Il risultato più eclatante del weekend di Serie A è stato quello del Bologna in casa contro il Napoli. La sconfitta per i ragazzi di Donadoni alla fine è stata di proporzioni davvero enormi, ma per fortuna, verrebbe da dire, il calendario propone subito il recupero contro il Milan, sempre al Dall'Ara. Un motivo in più per riscattarsi subito anche agli occhi dei tifosi.

Il club manager rossoblu Marco Di Vaio ha parlato a Radio Onda Libera di diversi temi, partendo ovviamente da un commento sul k.o. contro la squadra di Sarri: "Le partite sono fatte di episodi e la nostra ne ha avuti tre-quattro nel primo tempo che hanno inciso in maniera pesante, su tutti la nostra espulsione diciamo esagerata e il 3-1 che ci ha tagliato le gambe. E' stata comunque una lezione da imparare. Ci ha feriti e umiliati questo risultato." Anche il Milan di Montella, prossimo avversario, non sta attraversando un grande momento con tre sconfitte di fila in campionato a cui va aggiunta l'eliminazione dalla Coppa Italia: "Meglio tornare in campo subito? Per noi di sicuro e credo pure per loro. Sapremo reagire e sarà una gara diversa. Vogliamo dimostrare di saper voltare pagina."

Si parla anche del campionato in generale e Di Vaio ha una preferenza precisa per la squadra secondo lui più intrigante: "L' Atalanta sta facendo cose straordinarie con continuità dopo una partenza negativa. Sta esprimendo giocatori di valore di un vivaio importante con il coraggio di lanciare i giovani. E' una squadra difficile da affrontare." Il Napoli potrebbe essere l'anti Juventus soprattutto per il gioco che ha mostrato da ultimo proprio contro il Bologna: "Il Napoli mi ha davvero impressionato soprattutto a livello offensivo. Gioca un calcio spettacolare, il migliore e superiore alla stessa Juve. La Roma resta attaccata ed è competitiva nonostante qualche sconfitta di troppo." Da ex attaccante ultimo commento per Belotti, il centravanti italiano del momento probabilmente: "In questo momento sta facendo la differenza nel Torino. E' l'anima della squadra, un trascinatore. Sposta gli equilibri."