Bologna, Donadoni: "L'1-7 brucia ancora, con il Milan dobbiamo rialzarci"

L'allenatore del Bologna suona la carica ad un gruppo scosso dalla pesante sconfitta subita pochi giorni fa ad opera del Napoli

Bologna, Donadoni: "L'1-7 brucia ancora, con il Milan dobbiamo rialzarci"
Donadoni suona la carica in vista del match che la sua squadra disputerà contro il Milan

Quattro giorni e sette gol dopo la sconfitta casalinga più rovinosa della storia del Bologna, i felsinei torneranno nuovamente in campo domani sera per affrontare il Milan nel recupero della diciottesima giornata, partita a suo tempo rinviata per permettere ai rossoneri (ed alla Juventus) di disputare l'incontro di Supercoppa Italiana a Doha. E' l'occasione proprizia per mettersi alle spalle la goleada subita ad opera del Napoli di Maurizio Sarri, una serata che Bologna ed il Bologna vogliono dimenticare al più presto.

A Casteldebole si prepara il delicato match di domani sera (calcio d'inizio alle ore 20:45), mentre mister Donadoni ne snocciola i contenuti in conferenza stampa: "La delusione per l'1-7 incassato contro il Napoli è ancora tanta, avessi potuto avrei giocato un'altra partita il giorno dopo per dimenticare quella pesante sconfitta. Ci è andato tutto male, loro hanno tirato in porta nove volte ed hanno fatto sette gol. Per fortuna dobbiamo scendere nuovamente in campo domani ed abbiamo la chance di dimostrare a tutti che non siamo quelli di sabato sera, ma una squadra con buonissime qualità tecniche che può giocarsela con chiunque. Mi auguro che i ragazzi scendano in campo vogliosi di riscattarsi, devono stringere la mandibola e mettere sul terreno di gIoco tutte le energie in loro possesso".

Qualche cambio nell'undici di partenza da schierare contro il "Diavolo" potrebbe verificarsi, lo conferma il tecnico ex Parma: "Tra i pali giocherà Da Costa perchè Mirante ha accusato un problema muscolare al gluteo. Sto pensando di dare spazio a Verdi dal 1' minuto, il quale si è totalmente ristabilito dall'infortunio e per essere al top della forma fisica deve solo giocare".

Sull'arbitro designato per dirigere l'incontro, il Signor Daniele Doveri, con cui il Milan risulta imbattuto e vanta dieci vittorie su undici incontri, il tecnico glissa: "Questa è davvero una statistica curiosa, ma non mi va in questo momento di pensare agli arbitri; credo che tutti facciano il loro lavoro bene, mi fido della classe arbitrale. Sarà un match importante, per noi, per il Milan ed anche per l'arbitro Doveri, e tutte e tre le parti cercheranno di dare il loro meglio".