Serie A - Destro e Di Francesco stendono il Pescara: vince il Bologna 3-1

La squadra di Donadoni batte quella di Zeman grazie alla doppietta di Destro e al gol di Di Francesco, mentre di Bahebeck il momentaneo pari degli ospiti.

Serie A - Destro e Di Francesco stendono il Pescara: vince il Bologna 3-1
Serie A - Destro e Di Francesco stendono il Pescara: vince il Bologna 3-1
BOLOGNA
3 1
PESCARA
BOLOGNA: MIRANTE; TOROSIDIS, MAIETTA (57' KRAFTH), HELANDER, MBAYE, TAIDER, DONSAH (74' PULGAR), KREJCI (73' ORJI), DI FRANCESCO, VERDI, DESTRO. ALL. DONADONI
PESCARA: FIORILLO; ZAMPANO, BOVO, FORNASIER, BIRAGHI, COLUBALY (54' MILICEVIC), BRUGMAN, MEMUSHAJ, CAPRARI, BAHEBECK (72' GILARDINO), MITRITA (53' MURIC). ALL. ZEMAN
SCORE: 3-1. 1-0 8' DESTRO, 1-1 24' BAHEBECK, 2-1 48' DI FRANCESCO, 3-1 91' DESTRO
ARBITRO: DI MARTINO AMMONITI: BOVO, COULIBALY (P), DESTRO (B)
NOTE: STADIO DALL'ARA INCONTRO VALIDO PER LA TRENTASEIESIMA GIORNATA DI SERIE A

Tris del Bologna che, al Dall'Ara, batte il Pescara per 3-1 grazie alla doppietta di Destro e la rete di Di Francesco mentre è di Bahebeck il momentaneo pari degli uomini di Zeman che raccolgono l'ennesima sconfitta in questo campionato da dimenticare. Con questa vittoria i ragazzi di Donadoni salgono a quota 41 punti in classifica, il Pescara è matematicamente all'ultimo posto. 

Per quanto riguarda le formazioni 4-2-3-1 per il Bologna con Krejci, Di Francesco e Verdi a supporto di Destro, il Pescara risponde col 4-3-3, il tridente offensivo è composto da Caprari, Bahebeck e Mitrita. 

Parte bene il Bologna che, dopo otto minuti, passa in vantaggio. Erroraccio di Fiorillo, regala il pallone a Verdi che crossa dalla destra trovando il colpo di testa vincente di Destro, che nell'occasione si fa male. I ritmi non sono trascendentali tanto che al 24', alla prima vera occasione, il Pescara perviene al pareggio. Mitrita recupera palla sulla destra, entra in area e serve sul primo palo: Bahebeck approfitta del pasticcio difensivo di Maietta ed Helander e trafigge Mirante.

La reazione del Bologna arriva al 31' con un tiro velenoso dalla distanza di Simone Verdi, Fiorillo non si fida della presa e respinge il pallone. Poco dopo sempre padroni di casa pericolosi con un cross di Krejci e sponda di Destro: Taider prova la botta dal limite dell'area, ma il pallone termina sul fondo dopo una deviazione. L'ultima chance di una noiosa prima frazione è sempre per i felsinei, Verdi prova uno strano tiro-cross dai trenta metri, palla fuori di pochissimo. 

La ripresa si apre col nuovo vantaggio del Bologna con un tiro di Torosidis dal limite che si impenna: sul pallone arriva Di Francesco che anticipa tutti e con un tocco d'esterno al volo batte Fiorillo, 2-1. Zeman cambia subito inserendo Muric e Milicevic per Mitrita e Coulibaly mentre Donadoni mette in campo Krafth per l'infortunato Maietta, ma il match non decolla nemmeno nel secondo tempo con il Bologna che gestisce il pallone ed il Pescara che non riesce a rendersi pericoloso. La prima conclusione del secondo tempo, degli abruzzesi, arriva solo al 68' con Milicevic che prova da fuori ma Mirante blocca senza problemi. 

Poco dopo Zeman si gioca anche il terzo cambio con Gilardino che torna in campo dopo quattro mesi, mentre Donadoni inserisce Orji e Pulgar per Krejci e Donsah. Nel finale arriva il tris dei felsinei. Contropiede perfetto e Destro da due passi, su invito di Orji, non può sbagliare, 3-1. 

Il Bologna vince 3-1 grazie alle reti di Destro e Verdi mentre di Bahebeck il momentaneo pari degli ospiti, ultimi matematicamente. 

 

Bologna