Bologna: molti nomi a centrocampo, piacciono José Mauri e Pinares

Rincon si allontana, sempre vivo l'interesse per Serginho del Santos. Possibile prestito per José Mauri dal Milan, ancora dubbi invece sul cileno Pinares, voluto anche dal Genoa.

Bologna: molti nomi a centrocampo, piacciono José Mauri e Pinares
Source photo: tuttosport.com

Due giorni di riposo, per il Bologna Calcio, prima di partire direzione Kitzbuhel. Dopo la prima fase di ritiro estivo, infatti, i felsinei osserveranno due giornate di total relax, preparandosi mentalmente all'ultima parte di preparazione prima di ricominciare al meglio la prossima stagione, che dovrà di fatto cancellare la scorsa, travagliata, annata sportiva. Mentre Donadoni prepara le prossime sessioni d'allenamento, sul mercato non si ferma il lavoro societario, a caccia di rinforzi soprattutto nella zona mediana del campo. Sempre più lontano Tomas Rincon, la Juventus chiede molto, si punta a chiudere per il centrocampista del Santos Serginho, entrato anche in orbita-Hellas Verona. 

Più probabile, invece, la pista che porterebbe a José Mauri del Milan, rientrato da un poco fortunato prestito all'Empoli retrocesso. Il ragazzo avrebbe bisogno di giocare con continuità, i rossoneri di testarlo prima di lasciarlo eventualmente partire verso altri lidi a titolo definitivo. Date le sue qualità, l'ex Parma si inserirebbe perfettamente nello scacchiere tattico bolognese, trovando nel contempo una piazza poco pressante ed ottima per crescere senza troppe pressioni. Nuova idea, invece, quella che porterebbe a Pinares, cileno classe '91 valutato circa due milioni e mezzo dall'Union Espanola. Su di lui anche il Genoa, i dubbi sarebbero sull'eventuale impatto in Serie A. 

Parlando del calendario, dopo i sorteggi di ieri, molto cauto il commento di Riccardo Bigon sul sito ufficiale rossoblu: " "Le prime cinque giornate sono insidiose: dopo il Torino, ospitiamo al Dall’Ara Napoli e Inter che sono tra le squadre più forti del campionato. In trasferta troviamo subito il Benevento che vorrà fare bella figura al suo esordio in casa in Serie A. Per il resto mi sembra un calendario equilibrato: gli scontri con le big sono distribuiti lungo tutto l’arco della stagione, anche se restano gli impegni durissimi con Milan e Juventus nella fase finale, come l’anno scorso. In generale comunque il calendario incide fino a un certo punto: sappiamo che in Serie A tutte le partite sono durissime e dovremo fare il massimo per raggiungere i nostri obiettivi". 


Share on Facebook