Bologna-Torino, a Di Francesco risponde Ljajic. Finisce 1 a 1

Il giovane italiano apre le marcature al 26', poi il fantasista serbo pesca il jolly da fuori con la complicità di Mirante.

Bologna-Torino, a Di Francesco risponde Ljajic. Finisce 1 a 1
Ljajic, festeggiato dai compagni di squadra (Foto: Goal.com)
Bologna
1 1
Torino
Bologna: Mirante; Torosidis, Maietta, De Maio, Masina; Taider (dal 37' s.t. Krejci), Pulgar; Verdi (dal 37' s.t. Palacio), Poli (dal 25' s.t. Donsah), Di Francesco; Destro
Torino: Sirigu; Zappacosta, N'Koulou, Moretti, Molinaro; Acquah, Obi (dal 31' s.t. Rincon); Falque, Ljajic, Berenguer; Belotti
SCORE: 1-0, Di Francesco (B) al 27'. 1-1, Ljajic (T) al 34'
ARBITRO: Massa di Imperia. Ammoniti: De Maio (B), Pulgar (B), Rincon (T)
NOTE: Stadio Dall'Ara di Bologna

Bologna e Torino si spartiscono il bottino di punti della prima giornata di Serie A, al termine di un match equilibrato che vede i padroni di casa rossoblù andare in vantaggio con Di Francesco, sfiorare il raddoppio e venire raggiunti dai granata al gol di Ljajic, a segno in seguito ad un errore di Mirante sul destro del serbo. Nella ripresa le squadre si aprono ed è il Torino a premere maggiormente trovando però un super Mirante, pronto al riscatto dopo l'errore compiuto nel primo tempo. 

Donadoni conferma l'annunciato 4-3-3, tridente offensivo formato d Destro, Verdi e Di Francesco. A metà campo ecco l'esordio per Andrea Poli, a fianco di Pulgar e Taider. Difesa a quattro formata da Torosidis a destra, Masina a sinistra e dalla coppia De Maio - Maietta al centro. In porta Antonio Mirante.
Risponde Mihajlovic con il 4-2-3-1, parte titolare Berenguer a sinistra, Ljajic in mezzo e Iago Falque a destra completano il tridente alle spalle della punta, Belotti. Coppia di mediani formata da Joel Obi e Acquah mentre in difesa panchina a sorpresa per Barreca, gioca Molinaro a sinistra, Zappacosta a destra e Moretti centrale con N'Koulou, a protezione della porta di Sirigu.

Inizia il match con il Torino che spinge subito sulla destra sfruttando la corsa di Zappacosta. Il terzino arriva in rapida sequenza per due volte al cross, sul secondo ecco che Belotti stacca bene di testa ma il pallone termina largo alla destra di Mirante. Il Bologna fatica ad arginare l'agilità dei trequartisti granata ed ecco che dal 10' al 20' Iago Falque e Ljajic arrivano alla conclusione dal limite dell'area ma la mira di entrambi è decisamente imprecisa. I padroni di casa si fanno finalmente vedere in avanti al 21' quando Torosidis scende sulla destra servito da Pulgar e mette in mezzo sul primo palo dove si fionda Di Francesco che tocca di destro mandando però sul palo alla sinistra del portiere ospite. E' il preludio al gol del vantaggio rossoblù, che arriva pochi minuti dopo, al 26': manovra sulla destra del Bologna, palla a Verdi che dal fondo mette un cross lungo con pallone che arriva sui piedi di Di Francesco, bravo a coordinarsi e a spedire il pallone all'incrocio dei pali col sinistro. 

Il Torino non ci sta, Iago Falque spinge sulla destra e chiama all'intervento Mirante, poi Belotti prova a fare lo stesso ma non arriva di un soffio sul cross di Berenguer. Rischia molto Pulgar al 32' entrando malissimo su Acquah, poco prima che il Torino raggiunga il pareggio. Ljajic scende in percussione centralmente, salta Taider in tunnel e calcia da 20 metri. Mirante è imperfetto nel tuffo e il pallone gli passa sotto il braccio finendo clamorosamente in rete per il gol dell'uno a uno. E' l'ultima occasione del primo tempo, la prima frazione di gioco termina con il Bologna che prova a farsi rivedere in avanti, in particolare con Verdi e Destro che però sono imprecisi.

Nella ripresa ecco che il Torino torna in attacco, Ljajic al 50' va alla battuta di una punizione centrale, il suo destro è insidioso ma Mirante si riscatta volando a sinistra e mettendo in angolo. Gran parata per il portiere del Bologna che è chiamato all'intervento anche poco dopo quando Belotti imbecca Iago Falque per vie aeree, lo spagnolo calcia di sinistro al volo ma il numero 1 di casa è pronto e blocca in due tempi. Primo giallo del match, arriva per De Maio che stende Belotti in contropiede. Preme il Torino, Bologna che non riesce a rendersi pericoloso; ci prova dalla distanza con Pulgar prima e Taider poi che provano ad impensierire Sirigu, ma senza successo. 

Girandola di cambi fra 65' e 80', entrano in campo Donsah, Kreijci e Palacio per il Bologna al posto di Taider, Verdi e Poli, fuori invece Obi nel Torino e dentro l'esordiente Rincon. Il Bologna sfrutta i cambi e torna in avanti dal 75' quando Destro confeziona un'ottima sponda per Di Francesco il quale penetra in area fra tre avversari e conclude a lato di sinistro, senza premiare il suo centravanti già appostato sul dischetto del rigore. Sono però ancora gli ospiti a chiudere in avanti, e all'85' la squadra di Mihajlovic trova anche la rete del vantaggio con Berenguer che va a segno quando però l'arbitro Massa aveva appena interrotto il gioco per posizione di fuorigioco. Grandi proteste fra i granata, esplode in panchina il tecnico serbo ma il VAR conferma la decisione del direttore di gara.

Finisce quindi uno a uno, un punto per uno e nessun vincitore al Dall'Ara. Prossimo impegno per il Bologna il match col Benevento, sconfitto oggi dalla Samp, Torino che invece ospiterà il Sassuolo.