Rastelli: "Voglio un risultato positivo"

L'allenatore rossoblù analizza la sfida di domenica pomeriggio

Rastelli: "Voglio un risultato positivo"
Rastelli: "Voglio un risultato positivo"

Alla vigilia del match contro l'Atalanta, in programma domani pomeriggio alle ore 15, Massimo Rastelli è intervenuto ai microfoni dei giornalisti per analizzare la situazione attuale della sua squadra e la partita di domani. Sarà un match difficile, visto il buon momento di forma degli orobici, ma ricordiamo come all'andata i sardi siano riusciti ad imporsi fra le mura amiche contro i nerazzurri. Chissà che la storia non possa ripetersi.

Il tecnico rossoblù comincia a rispondere analizzando il match in programma domani contro la Dea: "Sono certo che tutti coloro che scenderanno in campo faranno una grande partita. È ora che iniziamo a fare punti in trasferta. La gara di domani nasconde tantissime insidie, non solo per a forza dell'avversario, ma anche per la nostra situazione riguardante gli infortunati". Già, gli infortuni: Rastelli dovrà ancora una volta fare a meno di Diego Farias in avanti, assenza importante visto il buon momento di forma passato dal brasiliano nelle ultime settimane e ad Ibarbo, assente poiché appena arrivato e in cerca della condizione fisico atletica migliore. L'allenatore dei sardi parla poi proprio di quest'ultimo, facendo qualche considerazione su quanto il colombiano possa dare alla sua squadra:"Sono contento del suo arrivo. Le sue caratteristiche erano latenti nel parco attaccanti che abbiamo. Lo sto studiando a dovere per collocarlo nel modo migliore". Prosegue poi a parlare del mercato, argomento la cessione in prestito di Niccolò Giannetti: "Non si discute. È un capitale per la società ed è giusto che sia andato a trovare continuità".
Tante le parole dedicate da Rastelli a Joao Pedro, assente anche domani per la squalifica ricevuta in seguito all'espulsione subita nella sconfitta contro la Roma, e all'analisi della formazione per domani: "Speravo nella riduzione della squalifica per Joao Pedro. Il suo intervento su Strootman non è stato cattivo e la palla era pure giocabile. Per noi è un'assenza pesantissima"Domani giocherà Capuano. Sta molto bene e sta dando una grossa mano alla causa. Merita di scendere in campo". Rastelli torna poi a parlare per un'ultima volta della gara di domani contro l'Atalanta, per poi chiudere la conferenza stampa con una breve opinione sul mercato rossoblù: "Niente scuse o alibi. Voglio rientrare da Bergamo con un risultato positivo. L'Atalanta è una squadra con ottime individualità e tanti, tantissimi giovani. La loro posizione in classifica non è casuale, perciò guai a distrarsi. Possiamo giocarcela con chiunque. Mercato? Sono contento di quanto fatto dalla società".

Questi i convocati da Massimo Rastelli per la sfida di domani.
Portieri: 13 Colombo, 28 Gabriel, 1 Rafael
Difensori: 2 Bruno Alves, 24 Capuano, 23 Ceppitelli, 3 Isla, 12 Miangue, 29 Murru, 19 Pisacane, 35 Salamon
Centrocampisti: 18 Barella, 4 Dessena, 30 Deiola, 8 Di Gennaro, 21 Ionita, 77 Tachtsidis
Attaccanti: 22 Borriello, 25 Sau, 38 Serra