Qui Cagliari, domenica arriva la Juve. Emergenza rientrata in attacco

Allarme infortuni rientrato per Rastelli, si conta sul recupero di Farias e Borriello, in alternativa pronto Ibarbo

Qui Cagliari, domenica arriva la Juve. Emergenza rientrata in attacco
I giocatori del Cagliari festeggiano un gol

Stagione complicata per il Cagliari e per il suo allenatore Massimo Rastelli, che nella giornata di domenica ospiteranno la Juventus, prima in classifica. Se gli infortuni occorsi fino ad ora avevamo decimato centrocampo e difesa, emergenze superate alla grande, il problema infortuni per l'attacco poteva essere difficile da risolvere, ma fortunatamente sembra essere rientrato l'allarme. Domenica scorsa, contro l'Atalanta, Marco Sau non è potuto scendere in campo a causa di un affaticamento muscolare alla gamba sinistra. Difficile che possa scendere in campo dall'inizio, nella migliore delle ipotesi partirà dalla panchina. Discorso diverso per Borriello, fermatosi al termine del match contro la Dea. Per lui un trauma contusivo al ginocchio destro, ci sono però concrete possibilità di vederlo stringere i denti una volta ancora, e di vederlo in campo contro la Juventus. Contro la capolista è atteso un altro recupero importante, quello di Diego Farias. Il brasiliano, fuori da diverse settimane, sta ancora svolgendo del lavoro differenziato ma è, fra i tre, quello con più possibilità di partire titolare. Assieme a lui, nel caso Borriello non dovesse farcela, potremmo assistere al secondo esordio a Cagliari per Victor Ibarbo, scontratosi con una fetta di tifosi negli ultimi giorni e voglioso di dimostrare il suo valore.

Nella giornata di ieri, inoltre, hanno parlato ai microfoni dei giornalisti Alessandro Deiola e Bartosz Salamon. Il centrocampista, appena rientrato in Sardegna dal prestito allo Spezia, ha parlato così del suo ritorno e dell'esperienza nella serie cadetta: "Sono felicissimo di essere tornato. Come mi hanno sottoposto la possibilità di tornare ho detto subito si. Non potevo tirarmi indietro, ho ritrovato la serie A, ma soprattutto la mia squadra del cuore, oltre a tanti amici. I sei mesi allo Spezia mi sono comunque stati utili per migliorarmi ulteriormente, la serie B è una battaglia in ogni partita". Parole importanti anche per il difensore centrale polacco, trascinatore in Serie B lo scorso anno, meno chiamato in causa durante questo primo anno di A: "Andare Via? Non ci ho mai pensato. Ho sposato il progetto Cagliari e sono felice ed orgoglioso di questo. La Juve? Non partiamo battuti. Nel calcio può succedere di tutto e noi ci stiamo preparando al meglio per giocare la nostra partita. Vogliamo farlo anche per i tifosi che domenica riempiranno lo stadio".

Infine, nella giornata odierna è arrivata l'ennesima soddisfazione stagionale per Nicolò Barella, talento sardo classe '97 messosi in mostra in questa prima metà di stagione. Il giovane centrocampista, ventenne da pochi giorni, è diventato un punto fermo della selezione Under 20 guidata da Alberigo Evaristo e lo dimostra l'ennesima convocazione ricevuta dal gioiellino della cantera rossoblù, che disputerà un'amichevole contro la Rappresentativa B Italia il 14 febbraio alle ore 12.30 presso lo stadio "Renato Curi" di Perugia.