Rastelli: "Rammarico per i due punti persi"

Il tecnico rossoblù analizza la partita pareggiata contro la Sampdoria

Rastelli: "Rammarico per i due punti persi"
Massimo Rastelli (Toro News)

Una partita giocata alla grande dai suoi, tatticamente perfetta, con una grande aggressività e con tante occasioni create. Una fase difensiva solida, grazie all'apporto dato anche da Joao Pedro e Sau in fase di ripiegamento, con Pisacane puntuale al centro del reparto. Una partita, però, condizionata anche da una decisione arbitrale inconcepibile: il gol annullato ad Ibarbo a due minuti dal termine.

Massimo Rastelli si è detto rammaricato in conferenza stampa per i punti persi, ma non ha voluto attaccarsi al decisivo episodio arbitrale, elogiando comunque i suoi giocatori. Inizialmente, breve analisi sulla partita giocata dai suoi: "Un ottimo Cagliari? Io direi un Cagliari straordinario che oggi meritava di tornare a casa con i tre punti. Purtroppo per il gol che ci è stato inspiegabilmente annullato. Sono arrabbiato e deluso per il risultato. Oggi torniamo a casa sapendo di aver lasciato due punti". Dopodiché, qualche parola riguardo due importanti scelte tattiche, ovvero il cambio Tachtsidis-Di Gennaro e la partita di Pisacane: "Cambio Tachtsidis-Di Gennaro? Visto che sono due giocatori diffidati e Tachtsidis aveva già preso il giallo, ho aspettato a far entrare Di Gennaro. Pisacane? Lui nasce centrale. Alcune scelte sono state fatte in virtù degli avversari. Vista l'assenza di Ceppitelli ho preferito provare".

Passa poi ad analizzare la buona prova di Ionita, al rientro dal primo minuto: "Mi è piaciuto tantissimo. Non è facile rientrare dopo cinque mesi. Il ritmo gara è diverso. E' partito fortissimo, ha avuto un momento dove doveva rifiatare e poi è ripartito sfiorando il gol", per poi concentrarsi sull'episodio che ha sicuramente condizionato il risultato finale: "Il gol annullato? Sembrerebbe che il guardalinee abbia alzato la bandierina per un mezzo braccio di Pisacane. C'è tanto rammarico perchè vedersi annullare un gol in questo modo, soprattutto dopo una prestazione del genere, ci lascia l'amaro in bocca". 

Infine, un parere complessivo sulla partita giocata dai rossoblù, e anche supporto verso Marco Sau, oggi autore di una grande partita ma sfortunato sotto porta: "Sono soddisfatto, assolutamente. Abbiamo fatto la gara che avevamo preparato avendo anche qualità. Mi è piaciuto Isla a destra, anche se potevamo cercarlo di più nel primo tempo. Mi è piaciuto anche Murru, Dessena ha fatto un secondo tempo sontuoso e anche chi è entrato lo ha fatto con la mentalità giusta. Guardiamo ora a queste 13 gare cercando di ottenere il massimo. Poca cattiveria sotto porta? Quando un attaccante sbaglia delle occasioni, puoi avere rammarico. Poi, da attaccante, difendo la categoria. Sau ha fatto una grandissima partita, andando a crearsi quelle situazioni in altri frangenti avrebbe realizzato".

Il Cagliari nel prossimo turno sfiderà il Crotone, crocevia importante.

Cagliari