Crotone-Cagliari: le parole dei due allenatori nel post partita

Soddisfatto Rastelli, molto rammaricato Nicola, che non vuole darsi per sconfitto nonostante la delicata posizione di classifica. Le parole dei due mister ai microfoni di Rai Due.

Crotone-Cagliari: le parole dei due allenatori nel post partita
Crotone-Cagliari: le parole dei due allenatori nel post partita

Una vittoria importantissima, ottima per morale e soprattutto per una salvezza vicina e mai troppo distante rispetto a quanto visto in questa stagione. E' questo il senso delle parole di Massimo Rastelli, molto soddisfatto dopo la sfida vinta dai suoi contro il Crotone: "E' una vittoria importantissima in chiave salvezza, anche se avevamo una buona posizione anche prima di questa partita. Era importante vincere per non alimentare le speranze di chi ci segue. Il Crotone ci ha messo in difficoltà - continua l'ex Avellino - poi fortunatamente siamo riusciti a pareggiare ed andare in vantaggio con un grande gol di Borriello. Non era facile ribaltare la partita, giocavamo contro una squadra scesa in campo con il coltello fra i denti".

Passaggio obbligato, poi, sul prossimo impegno contro l'Inter, sconfitta nel girone di andata proprio davanti il proprio davanti il pubblico milanese: "Alla prossima affronteremo l'Inter, ma occhio anche a Fiorentina e Lazio. Da questo trittico vedremo quale potrà essere il nostro finale di campionato". Sfide sicuramente difficili, da affrontare con calma e concentrazione, ritrovando magari qualche giocatore da tempo lontano dai campi di gioco. 

Più cupo, invece, Nicola, che ai microfoni di Novantesimo Minuto Zona Mista non ha nascosto il rammarico per una sfida giocata in maniera propositiva ma conclusasi nel peggiore dei modi: "Sono dispiaciuto, abbiamo giocato con il baricentro altissimo mancando a più riprese il goal. Sul finire del primo tempo potevamo benissimo stare sul 2-0, loro hanno segnato con due tiri". Analizzando il momento delicato, inoltre, Nicola non si sbilancia, dimostrandosi poco incline ad arrendersi: "Possiamo ancora farcela, l'importante e non cambiare modo di giocare" ha detto. 


Share on Facebook