Cagliari, Rastelli vuole punti in trasferta: "Spal squadra compatta"

Trasferta emiliana per i sardi a Ferrara, l'allenatore la presenta in conferenza stampa.

Cagliari, Rastelli vuole punti in trasferta: "Spal squadra compatta"
Fonte immagine: Alfredo Pedullà

Due sconfitte in trasferta contro Juventus e Milan, poi la vittoria casalinga con il Crotone nel debutto alla Sardegna Arena. Domani per il Cagliari c'è un test differente da quelli finora affrontati, la trasferta sul campo della Spal, primo scontro diretto lontano da casa con in palio preziosi punti salvezza. Poi l'infrasettimanale contro il Sassuolo, in casa, ed infine un altro match casalingo contro il Chievo. Massimo Rastelli guarda anche al medio periodo, non solo all'immediato, pensando ad una serie di vittorie che possa mettere al tranquillo i suoi.

"Affrontiamo un mini ciclo di tre gare nell’arco di una settimana, di cui due in casa. Saranno partite fondamentali contro avversari sicuramente pericolosi ma alla nostra portata. L’anno scorso facemmo un filotto di vittorie consecutive che ci permise di navigare in acque tranquille sino alla fine del campionato: vogliamo cercare di ripeterci", ha affermato il tecnico del Cagliari in conferenza stampa. Per la trasferta di domani non ci saranno Rafael, van der Wiel e Melchiorri, mentre Andreolli sarà una decisione last-minute.

"A Ferrara ci giochiamo punti che valgono doppio - prosegue Rastelli, focalizzandosi sulla gara di domani alle ore 15 - come la settimana scorsa. Sarà una gara fondamentale perché voglio vedere un salto di qualità della squadra dal punto di vista mentale. Dobbiamo fare punti anche fuori casa e portarci in trasferta il calore della Sardegna Arena. Abbiamo il massimo rispetto per la Spal, ma vogliamo offrire una prestazione all’altezza".

Tanti complimenti per i sardi, ma anche intenzioni chiare. Una sfida salvezza da vincere contro un avversario di tutto rispetto: "Ha vinto due campionati consecutivi, inserendo anno dopo anno giocatori di categoria. È una squadra fisica, con elementi di grande esperienza. Si riaffaccia dopo oltre cinquant’anni in Serie A, ha dato filo da torcere alla Lazio, battuto l’Udinese e fatto soffrire l’Inter. Stimo molto il loro allenatore, Leonardo Semplici. Mi immagino una Spal compatta, dovremmo essere bravi a proporre quello che abbiamo provato in settimana per colpire i loro eventuali punti deboli".

[Fonte immagine: Cagliaricalcio.com]