Chievo, vincere contro il Parma per trovare continuità

I gialloblù - reduci dalla vittoria al San Paolo di domenica scorsa - vogliono trovare continuità per centrare l'obiettivo salvezza il prima possibile. Gli emiliani invece sono a caccia dei primi punti in campionato, dopo le sconfitte iniziali contro Cesena e Milan.

Domenica al "Bentegodi" arriva il Parma, avversario storicamente ostico per il Chievo e più che mai determinato a conquistare i primi punti in classifica. Ma nello stesso tempo Hetemaj e soci vogliono ripetere la grande prestazione di Napoli e vincere la prima sfida stagionale davanti al proprio pubblico. Contro i ducali non ci sarà Meggiorini, a causa di un risentimento tendineo a livello del quadricipite sinistro. Dato che la gara di domani è l'inizio di un tour de force - mercoledì c'è il turno infrasettimanale -, mister Corini proporrà dei cambiamenti per dosare le forze e le energie.

Queste le dichiarazioni del tecnico clivense rilasciate durante l'ultima conferenza stampa che precede il match col Parma: "I nostri ragazzi hanno la consapevolezza di quello che dovrà essere il nostro percorso. La Serie A non ti regala mai niente e quindi dobbiamo essere concentrati al 100%. Il Parma è una squadra con cui è difficile fare punti: ricordiamo che l'anno scorso ha conquistato l'Europa League. Al di là di tutto sono convinto che non sbaglieremo l'approccio alla gara".

Come scritto sopra, la sfida contro gli emiliani è l'inizio di una serie impegnativa, ma Corini ha le idee chiare: "Dei cambiamenti ci saranno sicuramente, ma non a livello tattico. Vogliamo dare continuità a quello che abbiamo fatto a Napoli perchè ci stiamo lavorando da tempo. La squadra possiede ancora ampi margini di miglioramento. Dobbiamo essere orgogliosi dell'ultima partita, ma è solo l'inizio di un percorso che ci deve vedere migliorare partita dopo partita".

Qualche cambio dunque ci sarà, ma sarà difficile non vedere in campo Maxi Lopez, match winner al San Paolo e sul quale l'allenatore gialloblù afferma: "Mi è piaciuto il suo atteggiamento contro il Napoli: dopo il gol ha dato una grossa mano alla squadra. Anche questa settimana in allenamento mi ha dimostrato la voglia di dare continuità. Sono convinto che possa far bene anche in questa stagione". Infine un augurio a Biabiany, ex giocatore del Chievo e colpito da un'aritmia cardiaca: "Gli faccio il mio in bocca al lupo, spero di rivederlo in campo al più presto". La sfida di domenica non sarà facile, ma il Chievo non sarà di certo impreparato. Il Parma è avvisato.