Chievo - Samp, chi scatta?

Le due squadre sono appaiate a centro-classifica, chi vince può quindi allungare.

Chievo - Samp, chi scatta?
Chievo - Samp, chi scatta?

La forza della tranquillità. 17a tornata della massima serie, Sampdoria e Chievo Verona procedono a braccetto. Posizione centrale della graduatoria, 22 punti all'attivo. L'incontro odierno, a Verona, può rompere l'equilibrio, proiettando verso l'alto una delle due squadre. Il successo di Palermo consente al gruppo di Maran di blindare la permanenza in A, sono infatti 13 le lunghezze da gestire. Giampaolo, invece, deve "ritrovare" la Samp dopo il passo falso con la Fiorentina. 

Tasso tecnico differente, la rosa blucerchiata si compone di diversi giocatori di qualità, talenti monitorati dai maggiori club europei, Maran invece base il suo credo su principi ben radicati. La forza del gruppo, un movimento d'insieme per superare evidenti limiti. Interessante osservare quindi lo scontro tra due idee, due proposte differenti ma redditizie.  

Le probabili formazioni 

Chievo 

Maran deve rinunciare, ancora per una decina di giorni, a Gobbi. I laterali di difesa sono quindi Frey e Cacciatore, con l'esperta coppia Gamberini - Dainelli al centro. Radovanovic è il riferimento in mediana, con Castro sul centro-sinistra. Sul centro-destra, l'unico ballottaggio in essere, de Guzman è in leggero vantaggio su Izco. Birsa agisce sulla trequarti, davanti Meggiorini gode dell'aiuto del centenario Pellissier. 

Sampdoria 

Qualche dubbio in più per Giampaolo. Alvarez deve respingere l'assalto di Bruno Fernandes sulla trequarti, mentre Praet insidia Linetty in mediana. Ultimo quesito sull'out di difesa, con Sala che può scavalcare Pereira. 

Muriel e Quagliarella le certezze davanti, con Torreira - uomo mercato - a guidare la squadra nella zona nevralgica. Skriniar e Silvestre a protezione di Puggioni. Ancora fuori causa Viviano.

Le parole della vigilia 

Maran "Abbiamo sicuramente fatto un buon percorso, anche se per quanto visto in campo meritavamo pure qualche punto in più. In ogni caso abbiamo questi punti, ne siamo orgogliosi, e soprattutto li abbiamo ottenuti con merito; adesso ci aspetta una partita difficile, nella quale dovremmo essere bravi a dare continuità di risultati e di prestazioni". 

La conferenza completa 

Giampaolo  "Contro la Lazio, siamo stati al di sotto dei nostri standard, anche se nella ripresa c'è stata attenzione. Il Chievo? E' una squadra ostica, mestierante, ma cercheremo di fare la nostra gara, evitando cali di tensione. Se non ci sarà attenzione, rischiamo di essere una squadra qualunque e non va bene. Quella di domani è una tappa importante, così come contro l'Udinese. Voglio due prove di spessore, di appartenenza"

La conferenza completa

Chievo Verona