Chievo, lascia l'incarico di DS Luca Nember

Il direttore sportivo pone fine al suo rapporto di lavoro alle dipendenze della società clivense, causa divergenze di vedute sulla programmazione presenta e futura. La squadra intanto prosegue la preparazione in vista del match contro l'Udinese.

Chievo, lascia l'incarico di DS Luca Nember
Chievo, lascia l'incarico di DS Luca Nember

Ha atteso la chiusura della sessione invernale del calciomercato dopodichè ha rassegnato le dimissioni. Luca Nember non è più il direttore sportivo del Chievo Verona. Un fulmine a ciel sereno, nessuno nell'ambiente clivense si aspettava una decisione così drastica da parte del DS, soprattutto a questo punto della stagione con i veronesi protagonisti fino ad ora di un ottimo campionato. I motivi che hanno spinto a tale decisione sono da ricercare nella diversità di vedute per quanto riguarda la pianificazione delle scelte immediate e future. Con il solo acquisto del togolese Serge Gakpè, il Chievo è rimasto pressocchè immobile a gennaio, ma Nember avrebbe spinto per vendere Lucas Castro ed ottenere così la liquidità necessaria da investire, rimodellando la rosa con giocatori giovani e di prospettiva. Ciò non è accaduto, e la piccola frattura tra il direttore e la società si è allargata sempre più, diventando nelle scorse ore insanabile. Per colmare l'improvviso vuoto, il presidente Campedelli avrebbe già individuato il successore di Nember, e si tratterebbe di Stefano Marchetti. Un incontro tra le parti nelle prossime ore ci consentirà di capire a che punto è la trattativa e quali sono i margini affinché ci possa essere la stretta di mano finale.

Intanto per ciò che concerne il campo, la squadra continua a lavorare agli ordini di mister Rolando Maran. C'è da preparare la sfida del Bentegodi, dove i gialloblù se la vedranno con l'Udinese, domenica pomeriggio alle ore 15:00. Fermato dal Giudice Sportivo il terzino destro Cacciatore, dal primo minuto sull'out destro partirà il veterano Frey, con Gobbi confermatissimo a sinistra. Cesar viaggia verso una maglia da titolare al centro della difesa, a discapito della coppia Dainelli-Spolli.

Ancora in alto mare la stesura dell'undici da opporre ai friulani dalla cintola in sù: lotta a tre tra Castro, De Guzman e Bastien per un posto a centrocampo a fianco di Radovanovic ed Hetemaj, mentre in attacco l'unico sicuro del posto sembra essere Birsa. In quattro (Meggiorini, Inglese, Pellissier e Gakpè), ma con i primi due leggermente favoriti, si contenderanno le due maglie da titolare nella prima linea clivense.