ChievoVerona, Maran nel post-Sassuolo: "Non era semplice. Felici per Inglese"

Il tecnico dei clivensi, dopo il match del Mapei Stadium dove i gialloblù si sono imposti per 3-1, ha analizzato la sfida e parlato della prestazione del suo attaccante, autore di una tripletta.

ChievoVerona, Maran nel post-Sassuolo: "Non era semplice. Felici per Inglese"
I festeggiamenti di tutta la rosa clivense dopo una delle marcature. | @caterinagio80, Twitter.

Nel pomeriggio domenicale del matchday numero 24 di questo campionato di Serie A edizione 2016-2017 abbiamo assistito, fra le tante partite, all'importante vittoria del Chievo sul campo del Sassuolo. Una partita segnata dall'espulsione del neroverde Letschert in avvio e conseguente penalty sbagliato da Inglese. L'attaccante italiano si è potuto poi rifare, in ogni caso, arrivando a siglare ben 3 gol dopo la prima rete di Matri che aveva portato in avanti i padroni di casa.

In questa maniera i gialloblù hanno potuto staccare proprio i loro odierni avversari, giungendo virtualmente nella parte mancina della classifica. Dopo il match, ai microfoni di Radio Rai, come riportato da Tuttomercatoweb, si è presentato il tecnico clivense Rolando Maran, che in un breve intervento ha detto la sua: riviviamo le sue dichiarazioni.

La prima battuta riguarda la "facilità" di vincere una partita in superiorità numerica praticamente da subito, ma il tecnico riferendosi a Bologna-Milan, partita che sotto questo aspetto ha insegnato tanto: "Non era semplice. In settimana a Bologna abbiamo visto che non è sempre facile gestire la superiorità numerica. Abbiamo fatto un'ottima gara".

Nel dettaglio, i meriti della formazione veneta in un match che a un certo punto si era complicato. Il mister si sofferma sulla pazienza: "Abbiamo subito gol su un cross, ma non ci siamo disuniti. Abbiamo cercato di aggirare la loro difesa con pazienza, senza foga".

Infine, si parla di Inglese, l'attaccante oggi match-winner con una splendida tripletta. Il tecnico, lavorandoci ogni giorno, è felice per il suo attaccante, secondo lui molto intelligente. E il valore aumenta se si pensa al momento psicologico dopo aver sbagliato un rigore: "Sono felice per Inglese: lavora ogni giorno al massimo per migliorarsi e gli va dato merito. Se li è andati a cercare questi tre gol, e dopo aver sbagliato un rigore. È stato lucido. Per la testa che ha può fare grandi cose".


Share on Facebook