Tre punti d'oro per l'Empoli: battuto 2-0 il Cesena

Torna alla vittoria l'Empoli, e lo fa nel modo migliore, ovvero contro una diretta rivale alla salvezza, il Cesena. Netto e secco 2-0 per il toscani, che hanno dominato il match

Tre punti d'oro per l'Empoli: battuto 2-0 il Cesena
Empoli
2 0
Cesena
Empoli: (4-3-1-2): Sepe; Hysaj, Rugani, Tonelli, Mario Rui; Signorelli, Valdifiori, Zielinski; Verdi (44′ st. Brillante); Pucciarelli (25′ st. Tavano), Maccarone (33′ st. Mchedlidze). A disp. Pugliesi, Bassi, Barba, Laurini, Somma. All. Maurizio Sarri
Cesena: (4-3-1-2): Leali; Perico, Capelli, Kranjc, Renzetti; Giorgi, De Feudis (40 st. Carbonero), Pulzetti (13′ st. Ze Eduardo); Brienza; Djuric (28′ st. Rodriguez), Defrel. A disp. Agliardi, Cascione, Lucchini, Bressan, Nica, Volta, Magnusson, Cazzola, Moncini. All. Domenico Di Carlo
SCORE: 29′ pt. Maccarone, 12′ st. Signorelli
ARBITRO: Orsato di Schio Ammoniti: De Feudis (C), Capelli (C), Mario Rui (E), Giorgi (C), Rodriguez (C), Mchedlidze (E)
NOTE: Dallo Stadio Castellani di Empoli, 22^ Giornata della Serie A Tim 2014/2015.

Vittoria importantissima in chiave salvezza quella dell'Empoli. I ragazzi di Sarri sono riusciti ad avere la meglio sul Cesena, diretto concorrente per la permanenza in Serie A con un netto 2-0. 3 punti meritati quelli conquistati dai toscani, che tornano alla vittoria dopo ben 9 giornate (era il 23 Novembre quando l'Empoli vince a Parma con i risultato di 2-0, ndr). Decidono le reti di Maccarone e Signorelli, che portano i toscani a 23 punti, mentre il Cesena resta fermo a quota 15. 

Problemi di formazione per Sarri, che deve rinunciare a 3 pedine fondamentali: Croce, Saponara e Vecino. L'allenatore azzurro è costretto quindi a schierare un centrocampo inedito formato da Valdifiori, il giovane Signorelli, Verdi e Zielinski. In avanti fanno coppia Pucciarelli e Maccarone. Di Carlo può invece contare sulla sua formazione migliore ed in avanti si affida a Brienza, Djuric e Defrel.

Partita inizialmente molto bloccata, con il Cesena che si rintana nella propria metà campo, lasciando il pallino del gioco ai padroni di casa. Mossa non tanto saggia visto l'ottimo momento che vive l'Empoli, soprattutto dal punto di vista del gioco. Infatti non tarda ad arrivare il vantaggio dei toscani: Maccarone riceve palla da posizione defilata da Hysaj, Krajnc fa il grave errore di lasciare troppo spazio alla punta, che non fallisce e con un sinistro chirurgico batte Leali. Il vantaggio degli azzurri mette K.O. il Cesena che non riesce a reagire. La prima frazione termina con il meritato vantaggio di Maccarone&Co.

Il secondo tempo riprende da dove era finita la prima frazione, con l'Empoli padrone del campo. Pucciarelli sfiora il 2-0 al 50°, ma ci pensa poi Signorelli a mettere in ghiaccio la partita. Il giovane centrocampista centrale sfrutta al meglio una discesa di Mario Rui sulla sinistra e batte Leali con un preciso interno sinistro. I padroni di casa cercano di addormentare il gioco, abbasando troppo il baricentro. Il Cesena ne approfitta ed inizia ad essere pericoloso, ma prima Rodriguez e Defrel sono imprecisi sottoporta. Al 33°minuto di gioco i bianconeri protestano con Orsato, reo di non aver concesso un rigore per fallo di Mario Rui su Rodriguez: c'erano gli estremi per il tiro dagli 11 metri. Assalto finale vano dei romagnoli che tornano a casa a mani vuote e con tante insicurezze. Finalmente 3 punti per l'Empoli.

Empoli