L'Empoli passeggia sul Chievo trascinato da super Maccarone, è 3-0 al Castellani

Partita quasi a senso unico se si escludono i primi minuti. Ora la squadra di Sarri allunga sulla zona calda con l'ennesima prestazione convincente, con Valdifiori e Big Mac sugli scudi. Marcature aperte da Rugani, poi doppietta dell'attaccante ex Siena.

L'Empoli passeggia sul Chievo trascinato da super Maccarone, è 3-0 al Castellani
Empoli - Chievo Verona 3-0
Empoli
3 0
Chievo Verona
Empoli: (4-3-1-2) Sepe; Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino (82' Signorelli), Valdifiori, Croce; Saponara (58' Zielinski); Tavano, Maccarone (74' Mchedlidze). All.: M. Sarri.
Chievo Verona: (4-4-1-1) Bizzarri; Schelotto, Gamberini, Dainelli, Zukanovic; Izco, Hetemaj, Radovanovic (64' Fetfatzidis), Birsa (46' Paloschi); Botta; Meggiorini (64' Pellissier). All.: R. Maran.
SCORE: 22' Rugani, 47' e 67' Maccarone
ARBITRO: P. Tagliavento. AMMONITI: 87' Botta.
NOTE: Gara valida per la 24esima giornata di Serie A, giocata allo stadio Castellani di Empoli (FI). Calcio d'inizio ore 15.00.

Un super Empoli prova ad allontanarsi definitivamente dalla zona calda vincendo un importantissimo scontro diretto in casa, quello contro un Chievo che esce dal Castellani con le ossa rotte: il risultato finale è di 3-0 per i padroni di casa, che mettono in mostra il solito calcio veloce, spettacolare e convincente. Insomma, l'ennesima prova di forza di una squadra che per puro caso si trova ancora immischiata nella lotta per non retrocedere, ma che è sicuramente quella che ha le possibilità maggiori, e non solo per la vittoria di oggi, di rimanere ancora nella massima serie, e la vittoria di oggi ne è l'ennesima dimostrazione.

Tre punti che pesano perchè arrivano contro una diretta avversaria come il Chievo: le due squadre erano a quota 24 e arrivavano a questa partita con la consapevolezza che la vittoria sarebbe stata fondamentale per il morale oltre che per la classifica. Gli ospiti hanno provato a essere aggressivi sin dai primissimi minuti, quasi sorprendendo la squadra di Sarri, che poi si è affidata al solito super Valdifiori a centrocampo: il numero 6 mette a referto l'ennesima prestazione convincente di una stagione eccezionale, e il suo nome presto potrebbe essere accostato non solo alle big, ma anche alla Nazionale, e sarebbe più che meritato. Chi invece una convocazione l'ha già guadagnata è Rugani, autore del gol del vantaggio al 22', sfrutttando la specialità della casa, ovvero l'azione da calcio piazzato: corner battuto corto, cross al centro del suddetto Valdifiori per il centrale in prestito dalla Juve che arriva puntualissimo a centro area segnando l'1-0 e portando in vantaggio, meritatamente, i suoi.

Va dunque in difficoltà la squadra di Maran, che non riesce a servire mai Meggiorini, l'unica punta nel 4-4-1-1 varato dall'allenatore ex Catania. Le difficoltà aumentano a inizio ripresa, quando Maccarone sfrutta un grande assist di Vecino per segnare il 2-0 e di fatto chiudere la gara sotto il profilo del gioco, visto che i Veronesi di fatto escono dal campo, lasciando totalmente l'iniziativa alla squadra di casa. Ci pensa ancora l'ex attaccante del Siena a chiudere in definitiva la pratica al 67' con un ottimo diagonale di destro che batte Bizzarri, realizzando il suo quinto gol nelle ultime 4 partite. La seconda metà del secondo tempo diventa così pura accademia: l'Empoli cerca di fatto di entrare in porta con il pallone, senza riuscirci ma andandoci molto vicino, anche perchè la difesa del Chievo è di fatto impotente di fronte alle offensive della squadra di Sarri, che vince alla fine per 3-0, trovando il quarto risultato utile consecutivo.

Empoli