Buon punto per l’Empoli contro il Genoa

Meglio il Grifone nel primo tempo, reazione azzurra nella ripresa e alla fine il pareggio accontenta entrambe le squadre

Buon punto per l’Empoli contro il Genoa
Buon punto per l’Empoli contro il Genoa

Si sapeva alla vigilia che per l’Empoli quello contro il Genoa sarebbe stato un duro banco di prova contro una squadra in forma che veniva da quattro risultati utili consecutivi. E infatti si può parlare nel primo tempo di monologo rossoblù con i toscani stranamente in difficoltà e messi sotto sul piano del gioco in tutta la prima frazione del match. Il vantaggio del Genoa arriva su una disattenzione difensiva dell’Empoli (anche questo fatto strano visto l’ottimo rendimento della retroguardia azzurra in tutto il campionato) che ha spianato la strada al giovane attaccante Niang, completamente rigenerato alla corte di Gasperini, che ha avuto vita facile nel battere l’incolpevole Sepe.

Nella ripresa Empoli e Genoa si scambiano i ruoli e gli azzurri, anche grazie all’inserimento di Verdi al posto di uno spento Saponara, ritrova quella brillantezza e quel gioco che molte volte abbiamo visto quest’anno. E il meritato pareggio arriva ancora una volta con un corner calciato magistralmente da Valdifiori che trova un Perin non certamente impeccabile a respingere il pallone che poi trova la deviazione vincente di Barba al suo secondo gol in serie A. La partita sembra avviarsi alla conclusione, ma al minuto 85 Maccarone ha addirittura l’occasione per portare in vantaggio l’Empoli, ma questa volta Perin si fa trovare pronto ed è bravissimo a respingere il bolide di Big Mac. Finisce 1-1 il match e possiamo dire che il pareggio è il risultato più giusto tra due squadre che hanno dato vita ad una bella partita giocata a viso aperto da entrambi gli allenatori.

Per l’Empoli è il sesto risultato utile consecutivo (ultima sconfitta il 26 gennaio contro l’Udinese) e il quattordicesimo pareggio su ventisei partite giocate in questo torneo. All’orizzonte c’è il fondamentale match del “Sant’Elia” contro un Cagliari in grossa difficoltà ma che ha ritrovato al timone della squadra Zdenek Zeman dopo l’esonero all’indomani del match perso con la Juventus del 18 dicembre scorso. Ed è sotto la guida del boemo che il Cagliari fece una delle partite più belle dell’anno proprio contro l’Empoli battendolo per 4-0. Ma ora le cose sono cambiate e nonostante l’assenza pesante di Valdifiori appiedato dal giudice sportivo, l’Empoli difficilmente soccomberà un’altra volta in quel modo e siamo sicuri che sabato sarà una partita molto combattuta con la possibilità per gli azzurri di poter ipotecare la salvezza.

Empoli