Giampaolo cerca i tre punti a Udine: "Serve continuità nei 90 minuti"

L'allenatore dell'Empoli ha analizzato in conferenza stampa gli aspetti principali della trasferta che i toscani affronteranno in Friuli domani. Dopo il pareggio ottenuto contro il Napoli, il mister cerca continuità all'interno della gara stessa per non dissipare i gol di vantaggio ottenuti.

Giampaolo cerca i tre punti a Udine: "Serve continuità nei 90 minuti"
Giampaolo cerca i tre punti a Udine: "Serve continuità nei 90 minuti"

"I risultati positivi aiutano nel morale, questa squadra ha la consapevolezza di dover lavorare per ottenere il risultato". Queste le prime parole di un raggiante Marco Giampaolo in conferenza stampa. L'allenatore dell'Empoli ha presentato la sfida che vedrà la squadra toscana impegnata domani in terra friulana contro l'Udinese, ed in vista del match contro i bianconeri il mister ha sottolineato l'importanza di ripartire dalla prestazione del primo tempo contro il Napoli, cercando però maggiore continuità di prestazione in maniera da non disperdere quanto di buono viene fatto per andare in vantaggio. 

Una squadra compatta, che è riuscita a far girare bene il pallone contro l'ex Sarri così come era riuscita a San Siro contro il Milan, anche se in quella occasione non erano arrivati punti. Il problema principale, almeno in queste prime tre gare, è stata la poca continuità di gioco all'interno dei novanta minuti di gioco: "Abbiamo visionato la sfida contro il Napoli, bisogna gestire meglio alcune situazioni di gioco e bisogna fare alcuni accorgimenti. Dobbiamo rimanere una squadra competitiva anche con le sostituzioni".

L'allenatore dell'Empoli si toglie anche un sassolino dalla scarpa, parlando così dell'assenza dei tifosi toscani allo Stadio Friuli: "Non è concepibile questo, è una privazione della libertà non poter assistere ad una partita della propria squadra del cuore". 

Tre partite, un solo punto conquistato e la necessità di andare ad Udine alla ricerca del risultato e, perché no, dei tre punti: "Serve una vittoria, questo è fuori dubbio, ma queste arrivano sempre attraverso le prestazioni e non bisogna prescindere da una buona condizione fisica e mentale. Affrontiamo una squadra compatta e tecnica come l'Udinese, non è un avversario facile da affrontare". 

Infine, il parere del tecnico dell'Empoli si sposta sugli ultimi acquisti di mercato (Paredes e Buchel) e sui calciatori che stanno recuperando dai rispettivi infortuni, che potrebbero dare una mano in più alla squadra: "Paredes lo abbiamo preso proprio per rendere l'organico competitivo nei 90 minuti, è un giocatore affidabile e come gli altri deve servire alla causa dell'Empoli. Buchel è disponibile. Il recupero di Laurini e Mchelidze? Laurini ha un'altra settimana in più di allenamento rispetto alla scorsa ed è nella condizione di poter giocare. Levan sta facendo un lavoro differenziato, verifica dello stato muscolare e ritengo che a stretto giro potremo recuperarlo".