Buon pari dell’Empoli con il Chievo

La squadra azzurra ottiene un buon punto a Verona dopo una settimana turbolenta sotto molti punti di vista. E il gol del pari porta la firma del giocatore più chiacchierato in questi ultimi giorni

Buon pari dell’Empoli con il Chievo
Buon paridell’Empoli con il Chievo

Non era un impegno facile quello con il Chievo per l’Empoli di Giampaolo. Di fronte, una squadra in ottima forma fisica e mentale. Finisce in parità il match del “Bentegodi”, un risultato giusto con il Chievo meritatamente in vantaggio nel primo tempo grazie al gol di Paloschi e con l’Empoli che nella ripresa torna a giocare come sa, trovando il pareggio subito con Tonelli e sfiorando più volte il gol del vantaggio con Zielinski e Maccarone.

Un buon punto dunque per la squadra toscana che non veniva da una settimana semplice. Prima i vari infortuni che hanno colpito in particolare Laurini, Costa e Livaja, poi l’influenza che non ha permesso a Saponara di scendere in campo e che ha colpito anche Mario Rui febbricitante durante il match. Inoltre, le diverse voci di mercato hanno in qualche modo disturbato un gruppo che comunque si è allenato sempre con dedizione e serietà.

Ed infatti proprio l’uomo più chiacchierato in questi giorni si è reso protagonista di una buona prestazione arricchita dall’importante gol del pari, tra l’altro nel giorno del suo compleanno. Parliamo di Lorenzo Tonelli, una carriera per ora dipinta solo dell’azzurro dell’Empoli che lo ha portato a diventare una bandiera e un leader di questa squadra. Il difensore toscano è espressamente richiesto dalla Roma e dal neo tecnico Spalletti e si parla di un’offerta importante pervenuta a Monteboro intorno ai 10 milioni di euro. Ma l’Empoli continua a dichiarare il giocatore incedibile e lo stesso Tonelli dopo il match con la squadra clivense mette le cose in chiaro: “Non sono distratto dalle voci di mercato non gli do credito, altrimenti rischierei di perdere il mio obiettivo di far bene e salvarmi con l’Empoli. Il mio futuro dipende da come finiamo la stagione ora voglio solo migliorarmi giorno per giorno”.

Ad Empoli quindi sarà un’altra settimana accesa sotto questo punto di vista, ma gli azzurri non vogliono distrarsi perché c’è da preparare l’affascinante anticipo di sabato sera con il Milan. La squadra rossonera, dopo un avvio difficile, sembra aver trovato la quadratura del cerchio ed ora vuole raggiungere l'obiettivo minimo che è la qualificazione in una coppa europea. Gli azzurri però vorranno vendicare l’ingiusta sconfitta dell’andata e regalarsi una serata magica che potrebbe certificare (non aritmeticamente) la permanenza nel massimo campionato del club toscano e lanciarlo in una lotta pazzesca per la zona Europa League. Sarà squalificato Paredes, si prevede quindi un bel ballottaggio tra Diousse e Maiello, rientreranno tra i titolari Laurini e l’ex Saponara, voglioso di punire ancora una volta la sua ex squadra. Insomma si prospetta una bella partita con vista Europa League al “Castellani” tra la cenerentola del campionato e il diavolo rossonero.

Empoli