Empoli, primo 0-0 stagionale tra difficoltà e appannamento

Le condizioni del campo e la fisicità dell’Atalanta bloccano la squadra di Giampaolo che non vince da 5 partite.

Empoli, primo 0-0 stagionale tra difficoltà e appannamento
Primo 0-0stagionale per l’Empoli

Secondo pareggio consecutivo per l’Empoli di Marco Giampaolo che a Bergamo non va oltre lo 0-0 contro l’Atalanta, registrando così il primo pari a reti bianche della stagione. Un Empoli non bello e che ha sofferto l’aggressività e la fisicità degli avversari che hanno sfruttato le condizioni del terreno di gioco che è apparso bagnato e pesante. Nel primo tempo infatti l’Atalanta meritava di andare in vantaggio ma non è riuscita per l’imprecisione degli attaccanti e per le ottime parate del portiere dell’Empoli Skorupski. Nel secondo tempo invece l’Empoli ha sfruttato la stanchezza degli avversari e così ha ripreso a giocare come sempre e ha creato la miglior palla gol del match con Saponara che ha colpito un palo clamoroso.

Così il match finisce in parità con l’Empoli che può ritenersi soddisfatto per il buon punto preso considerando anche le difficoltà della partita. La difesa ha rischiato solo nel primo tempo ma tutto sommato ha fatto un’ottima partita con un super Skorupski e con il buon esordio del neo acquisto Ariaudo aiutato dal compagno Tonelli sempre più leader di questa squadra. Qualche sofferenza sulle corsie esterne con Laurini e Mario Rui che sono stati messi spesso in difficoltà dalle accelerazioni e dalle giocate di Gomez e Diamanti. Bene anche il centrocampo con un ottimo Paredes in fase di regia e con Zielinski e Buchel che hanno offerto una buon apporto sia in fase offensiva che difensiva. Completamente insufficiente è l’attacco con un Saponara lontano parente di quello ammirato lo scorso anno, con un Pucciarelli sovrastato dalla fisicità degli avversari e con un Maccarone che mai è entrato in partita. A nulla sono serviti gli ingressi di Livaja e Mchedlidze in fase offensiva a differenza di Zambelli che è entrato bene in partita.

L’Empoli quindi porta a casa un punto che muove la classifica e che l’avvicina sempre di più all’obiettivo salvezza. Però è chiaro che in casa Empoli non ci si potrà accontentare solo di quest’obiettivo, che sarà conquistato presto, perché la squadra ha dimostrato di potersela giocare con tutti e di poter raggiungere traguardi incredibili per una realtà del genere. Bisogna tuttavia invertire subito la rotta in termini di risultati perché gli azzurri non vincono da 5 partite dove hanno raccolto solo 4 punti e sabato prossimo l’occasione è più che propizia visto che l’avversario è il Frosinone penultimo in classifica e che in trasferta ha conquistato solo 2 punti senza vincere una partita. Un’opportunità per conquistare la salvezza virtualmente e per gettarsi così all’inseguimento delle grandi per stupire sempre di più.


Share on Facebook