Maccarone: "KO inaspettato col Sassuolo, ma ora dobbiamo reagire!"

Il capitano dell'Empoli suona la carica in vista del prossimo match con il Bologna che non potrà essere fallito se si vuole evitare un finale di stagione con l'acqua alla gola

Maccarone: "KO inaspettato col Sassuolo, ma ora dobbiamo reagire!"
conferenza maccarone empoli

Conferenza infrasettimanale per il capitano dell'Empoli Massimo Maccarone che ha fatto il punto della situazione dopo il brutto KO con il Sassuolo e a pochi giorni da un altro importante match con il Bologna. Big Mac è ovviamente deluso per il risultato ma vuole caricare tutto l'ambiente in vista del rush finale d campionato.

"Non ci aspettavamo di perdere domenica con il Sassuolo. Dopo un brutto periodo abbiamo fatto due ottime vittorie in trasferta e dunque l'entusiasmo c'era. Per questo dobbiamo risollevarci dopo questo stop e affrontare il Bologna con determinazione e rabbia. Domenica sarà una partita importante per il raggiungimento della salvezza".

Maccarone dà una spiegazione al brutto primo tempo dei compagni di squadra: "Nella prima frazione abbiamo commesso degli errori tecnici ingenui che ci hanno penalizzato. Dobbiamo saper affrontare queste situazioni e ancor meglio evitarle, le vittorie con Fiorentina e Milan devono darci fiducia e cacciare via le paure che non dovremmo avere".

Difficoltà della squadra che vengono fuori contro squadre chiuse: "Forse è così ma comunque anche domenica abbiamo avuto maggior possesso palla e realizzato più tiri, ma questa è un'annata particolare dove se anche crei le occasioni non riesci a sfruttarle. Poi magari affronti Fiorentina e Milan e sfrutti maggiormente le occasioni che capitano".

Sui nuovi fischi, dopo gli applausi di due domeniche fa, il capitano dell'Empoli dice la sua: "Dobbiamo cercare di stare calmi e non drammatizzare le situazioni. Il destino è nelle nostre mani e sta a noi dare tutto per conservare questo vantaggio per ottenere la salvezza".

Maccarone torna poi sul brutto episodio che ha colpito Mchedlidze: "Sono qui da tanti anni, conosco la gente di Empoli e non voglio generalizzare per colpa di uno-due tifosi. Certo a Empoli è un fatto inusuale e ha colpito tutti negativamente. Io penso che chi vuole il bene dell'Empoli deve incitarci sempre fino al 90°, poi i fischi ci stanno se non c'è soddisfazione per la prestazione. Mi è dispiaciuto per Levan che è un ragazzo che dà sempre il massimo per la squadra".

Conclusione dedicata al prossimo match con il Bologna: "In serie A nessuno ti regala niente e con il Sassuolo abbiamo avuto la dimostrazione di ciò. Il Bologna magari non ha più obiettivi come noi ma non verrà qui per rilassarsi. Dobbiamo cercare di far prevalere le nostre motivazioni".