Montella-Fiorentina, è divorzio

Tre anni dopo finisce la favola fra Montella e la Fiorentina.

Montella-Fiorentina, è divorzio
Montella-Fiorentina, è divorzio

La Società viola ha deciso di esonerare Vincenzo Montella dopo 3 anni di "matrimonio", dove fra alti e bassi la squadra di Firenze ha comunque sempre espresso un buon calcio ed è stata sempre fra le prime del campionato.

IL COMUNICATO UFFICIALE: ​"ACF Fiorentina ha valutato il comportamento ultimamente tenuto dal proprio allenatore Vincenzo Montella come la precisa volontà di liberarsi da un contratto legittimamente firmato meno di due anni fa perché contenente una clausola che l’allenatore non ritiene più nel suo interesse, ma che a suo tempo aveva concordato.Così, con grande rammarico, dobbiamo prendere atto del fatto che è venuto meno il rapporto fiduciario necessario per la prosecuzione di qualunque rapporto e siamo pertanto costretti - per il bene della società– ad esonerare Vincenzo Montella.Questa situazione repentina ovviamente ci crea problemi organizzativi che dobbiamo risolvere con urgenza.
Ci saremmo aspettati dall’allenatore un comportamento più chiaro, più rispettoso e meno ambiguo nei confronti di una maglia, dei suoi tifosi e di una società che tanto gli hanno dato".

POSSIBILI SOSTITUTI: Paulo Sousa, ex centrocampista della Juventus, ha sì vinto il campionato svizzero col Basilea (che già aveva conquistato i cinque titoli precedenti) e domani si giocherà contro il Sion la coppa nazionale elvetica, ma, prima, ovunque è andato, ha lasciato segni poco convincenti.

Roberto Donadoni ha fatto bene a Parma, nonostante le difficoltà, ma dovrebbe comunque confermare quanto di buono costruito due anni fa, quando il club emiliano sul campo si era guadagnato l’accesso all’Europa League e stava tornando ai vertici della Serie A.

Giampiero Ventura, che ha parlato ancora con Cairo senza però discutere a riguardo di un possibile prolungamento di contratto (il suo è in scadenza da qui a un anno), sarebbe invece la garanzia di un progetto incentrato sui giovani. Il tecnico del Torino nel frattempo si gode le meritate vacanze in Grecia, aspettando un eventuale chiamata da Firenze, altrimenti è pronto a restare per un altro anno sulla panchina del Torino.


Share on Facebook