Fiorentina - Lech Poznan, Borja Valero: "C'è rabbia per la sconfitta, ma pensiamo solo a domani"

Dalla mente della squadra viola, Sousa, al braccio in campo, che mette in pratica tutte le idee del mister portoghese: in conferenza stampa, assieme all'allenatore della Fiorentina, era presente anche Borja Valero, che ha analizzato la sfida contro il Lech Poznan di domani oltre a tirare un primo bilancio della stagione.

Fiorentina - Lech Poznan, Borja Valero: "C'è rabbia per la sconfitta, ma pensiamo solo a domani"
Fiorentina - Lech Poznan, Borja Valero: "C'è rabbia per la sconfitta, ma pensiamo solo a domani"

Dalla mente, al braccio. Da Paulo Sousa, le cui parole abbiamo trattate precedentemente, si passa all'analisi di quelle di Borja Valero, che alla vigilia della sfida di domani tra la Fiorentina ed il Lech Poznan ha analizzato la situazione di classifica dei viola, ma non solo. L'ex mediano del Villarreal è tornato, inevitabilmente, sulla sfida persa domenica contro il Napoli, anche se lo spagnolo la considera come un incidente di percorso. 

"C'è rabbia, perché ce la siamo giocata in un campo caldissimo, pieno di tifosi. E' un peccato non prendere punti, e poter essere con più punti in classifica. Però prendiamo le cose positive, perché abbiamo fatto bene, e quelle negative per migliorarci. Se siamo più forti dopo il Napoli? Io la certezza di essere forte l'avevo anche prima del Napoli. So la squadra che siamo, i giocatori, so che possiamo far bene su ogni campo contro chiunque. Certo che dopo una gara del genere, in cui prendi complimenti, ti dà forza per le partite successive".

Il regista offensivo iberico ha successivamente parlato degli errori commessi al San Paolo, oltre ad escludere di fatto la possibilità che domani si pensi alla Roma e di riposare in vista di quella gara: "Succedono, specie in queste partite. In altre partite non ti portano a perdere punti, come successo con l'Atalanta, che Tata ci ha salvati. Ma sono cose che succedono, abbiamo perso per quello che siamo. Noi siamo questi, giochiamo così. Può succedere, può costare punti ma speriamo non succeda altre volte. Roma? Non ci pensiamo, il mister sa che la partita importante è quella di domani. Non ho visto la Roma ieri. Riposare domani in vista della Roma? No, non me ne frega niente... se dovrò farlo correrò e giocherò domani".

Si passa all'analisi della sfida di domani ed alle insidie che può presentare la sfida contro i polacchi: "In Europa League non sono mai partite facili, lo abbiamo visto nella prima partita. Dobbiamo stare attenti per stare concentrati e fare la partita pefetta. Vogliamo i tre punti. Il Lech? Se sono in Europa, è perché hanno fatto qualcosa di buono per arrivarci. Non diciamo però cosa abbiamo visto in video.. non vogliamo agevolarli".

Lo spagnolo viene interrogato, successivamente, sulle condizioni di Giuseppe Rossi, che domani potrebbe scendere in campo dal primo minuto dopo il gol realizzato in Portogallo al Belenenses"Lo vedo benissimo, si sta allenando bene. Chiediamo di avere pazienza tutti, perché deve riprendersi da un infortunio molto grave, riprendere il ritmo. Ma spero che torni al suo livello, sarà una cosa bellissima per la Fiorentina perché è un giocatore top".

Infine, Borja Valero chiarisce la situazione riguardo il commento di qualche giorno fa dove aveva paragonato il modo di vivere le partite di Montella a quello di Sousa: "Vorrei puntualizzare, sono cose stupide... un po' la traduzione è stata sbagliata. Ognuno ha il suo carattere: Montella guardava le partite da bordo campo, Sousa invece gesticola di più. Ma è stata una polemica stupida, non c'entrava niente in questo momento".

Fiorentina