Zàrate abbatte il bel Carpi sul finale (2-1)

L'argentino sigla il gol vittoria in pieno recupero in maniera molto scenica. Le altre reti di Borja Valero e Lasagna per il momentaneo pareggio.

Zàrate abbatte il bel Carpi sul finale (2-1)
Borja Valero dopo il gol dell'1-0 parziale. Sky, Twitter.
Fiorentina
2 1
Carpi
Fiorentina: (3-5-2): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Blaszczykowski, Fernandez, Vecino, Borja Valero, Tello (min. 61 Bernardeschi); Ilicic (min. 77 Zarate), Kalinic (min. 86 Babacar).
Carpi: (3-5-2): Belec; Poli, Suagher, Gagliolo; Pasciuti, Crimi (min. 71 Di Gaudio), Cofie (min. 54 Bianco), Lollo, Letizia; Mancosu (min. 63 Lasagna), Mbakogu.
SCORE: 1-0, min. 2, Borja Valero. 1-1, min. 73, Lasagna. 2-1, min. 90 + 3, Zarate.
ARBITRO: Angelo Cervellera (ITA) ammonisce Blaszczykowski (min. 38), Suagher (min. 42), Gagliolo (min. 45), Vecino (min. 58), Tatarusanu (min. 61), Lollo (min. 79), Kalinic (min. 82), Babacar (min. 90 + 2).
NOTE: 23esima giornata del Campionato di Serie A TIM 2015-2016: al Franchi di Firenze va in scena Fiorentina-Carpi.

In aria di contestazione per un mercato non troppo convincente, la Fiorentina ospita i biancorossi del Carpi schierando i seguenti uomini: Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Blaszczykowski, Fernandez, Vecino, Borja Valero, Tello; Ilicic, Kalinic; rispondono i neopromossi così: Belec; Poli, Suagher, Gagliolo; Pasciuti, Crimi, Cofie, Lollo, Letizia; Mancosu, Mbakogu. La mossa buona però arriva dalla panchina: una magia di Zarate vale i tre punti.

L'inizio è tutt'altro che da contestazione: la Fiorentina dopo appena un minuto di gioco passa subito. Borja Valero servito bene da Ilicic piazza il rasoterra e fa 1-0, neanche il tempo di iniziare. La partita si fa difficile per il Carpi che al 20' ha la sua grande chance però: tira Mancosu e Tatarusanu si supera e salva la Viola. Altra buona chance al 33' per Lollo che di testa spedisce fuori non di molto. Ultima menzione per il primo tempo al 43', quando Mati Fernandez spedisce a lato dopo una buona azione il suo tiro. Ben 3 ammoniti alla fine della prima frazione: partita dura, non bella.

La seconda frazione si apre come si era chiusa: sempre Fernandez al tiro al 47', sempre sbagliato. Al 63' entra Lasagna che, dopo 10 minuti, calcia di prima intenzione dal limite dell'area e piazza l'1-1, che sembra una sentenza definitiva sul match, viste le poche occasioni create in generale. Ma al 77' è un altro cambio quello decisivo: entra Zàrate, che a recupero inoltrato dalla sinistra si accentra e tira a giro di destro: perfetto. E' 2-1, alla Del Piero il gol. E la Fiorentina, nonostante le contestazioni, vince.