Fiorentina: i probabili undici contro il Genoa

Per la sfida contro il Grifone, Sousa avrà a disposizione tutto l'organico, fatta eccezione per Matias Vecino, infortunatosi contro il Chievo Verona

Fiorentina: i probabili undici contro il Genoa
Paulo Sousa, allenatore della Fiorentina

Trasferta di Genova che si fa più dolce per la Fiorentina dopo le ultime notizie dall'infermeria. Gonzalo Rodriguez ci sarà, non al 100%, ma scenderà in campo, il capitano è pronto a dare il suo fondamentale apporto nella difesa dei Gigliati. Allarme rientrato anche per Tatarusanu dopo la brutta botta al capo ricevuta nell'ultima partita contro il Chievo Verona, che lo aveva costretto ad uscire e lasciare il posto a Lezzerini. Proprio quest'ultimo si è detto pronto a giocare nuovamente, dopo aver ben figurato nei minuti che gli sono stati concessi da Sousa per l'infortunio del portiere rumeno. L'altro portiere, quello che si pensava dovesse essere il secondo, se non addirittura il sostituto di Tatarusanu, ovvero Dragowski, scalpita per scalzare nelle gerarchie il giovane portiere italiano frutto del vivavio proprio della Fiorentina.

Oltre a Rodriguez (recuperato, ma resta comunque in preallarme De Maio), in difesa c'è anche il recupero di Milic, momentaneamente ancora preferito al neo-acquisto Oliveira, gli altri due di difesa saranno Astori, fresco di convocazione e di partita con la nazionale italiana, e Tomovic, confermato sulla fascia destra.

Il centrocampo, orfano di Matias Vecino fattosi male nella gara contro il Chievo Verona, si schiererà con solo due giocatori, entrambi di grandi qualità: Borja Valero e Badelj. In panchina anche il match-winner dell'ultima partita, Carlos Sanchez. 

C'è un ritorno anche in attacco, è quello di Maurito Zarate, dimostratosi più che utile nell'ultimo finale di stagione, capace di spaccare le partite con le sue giocate imprevedibili, che ha però spesso alternato a prestazioni apatiche, senza mordente. L'ex Lazio e Inter, con tutte le probabilità, partirà dalla panchina, a favore di un più in forma Cristian Tello, confermato dopo l'ultima buona metà stagione fatta con la casacca viola. Sulla destra agirà Federico Bernardeschi, con l'onere e l'onore di indossare ancora per un altro anno quella 10 che fu di Antognoni e Baggio. Kalinic unica punta, pronto a scrivere nuovamente il suo nome sul tabellino come in trasferta a Torino. Ad agire dietro di lui lo sloveno Ilicic, in cerca del primo gol in campionato dopo la clamorosa traversa colpita contro il Chievo Verona

.

 


Share on Facebook