Fiorentina, Tello: "Vorrei la Champions in viola, mi piacerebbe tornare al Barca un giorno"

L'esterno spagnolo parla della sua avventura alla Fiorentina e delle sue possibili prospettive.

Fiorentina, Tello: "Vorrei la Champions in viola, mi piacerebbe tornare al Barca un giorno"
Cristian Tello, corrieredellosport.it

Cristian Tello è stato confermato dalla Fiorentina in questa stagione dopo che nella seconda parte dello scorso campionato ha fatto vedere di essere una carta importante per le strategie di Paulo Sousa. Un esterno offensivo in grado di saltare l'uomo con velocità e imprevedibilità, qualità che non hanno molti giocatori all'interno della rosa dei viola e che anche l'allenatore portoghese ha dimostrato di apprezzare.

Parlando al Corriere dello Sport il giocatore scuola Barcellona ha spiegato così la sua scelta di volere fortemente un ritorno in Serie A anche per questa stagione: "Perché i quattro mesi vissuti qui, da febbraio al termine della scorsa stagione, sono stati incredibili. Mi ha sorpreso soprattutto la fiducia che il tecnico ha sempre nutrito nei miei riguardi. Per questo non ho avuto dubbi nello scegliere Firenze." 

Tello e Paulo Sousa sullo sfondo, violanews.com
Tello e Paulo Sousa sullo sfondo, violanews.com

La classifica in questo momento non sorride troppo alla Fiorentina, anche se bisogna dire che c'è ancora la gara con il Genoa da recuperare, ma Tello è convinto che questo gruppo possa raggiungere traguardi importanti: "La classifica è figlia anche del rinvio di Marassi col Genoa con cui abbiamo dovuto fare i conti. Dobbiamo ancora recuperare una gara e vincendo a Genova potremo risalire. Non dobbiamo essere prigionieri delle emozioni, né euforia né depressione. Obiettivi? Un regalo per me, per tutta la squadra e per la città sarebbe quello di raggiungere la Champions quest’anno."

In futuro, però, Tello non esclude di voler tornare al Barcellona, la squadra che lo ha cresciuto e lanciato nel calcio europeo quando ancora era giovanissimo: "Tornare al Barcellona? Io mi concentro sul presente, penso alla Fiorentina. Mi piacerebbe tornare, ma io sono felice qui. Il campionato italiano è molto difficile, i difensori sono compatti e aprire varchi anche nell’uno contro uno non è mai scontato. Ma è una delle cose che amo fare."

Fiorentina