Fiorentina, assalto cinese per Kalinic. Accordo fra il giocatore e il Tianjin Quanjian

Sirene cinesi per Nikola Kalinic. L'accordo economico con il giocatore sembra essere stato trovato, ma la Fiorentina sembra voler resistere.

Fiorentina, assalto cinese per Kalinic. Accordo fra il giocatore e il Tianjin Quanjian
Nikola Kalinic, eurosport.com

Il mercato di Gennaio ancora non è ufficialmente cominciato, ma è chiaro che in questa pausa natalizia del campionato alcune operazioni cerchino già di essere concluse dai club, tanto in entrata, quanto in uscita. Fosse per la Fiorentina, ad esempio, Kalinic non si muoverebbe in questo momento. Dalla Cina, però, sembrano essere pronti ad arrivare con la solita vagonata di milioni in grado di far traballare chiunque.

Protagonista dell'assalto all'attaccante croato è il il Tianjin Quanjian, club di Fabio Cannavaro. Nelle scorse settimane pare ci fosse già stata una prima proposta recapitata alla Fiorentina, con i viola pronti a rispedirla al mittente senza troppi complimenti. Adesso, però, lo scenario si è arricchito di un elemento ulteriore e forse decisivo. Il club cinese è sempre molto interessato a Kalinic e per provare a mettere altra pressione su Corvino pare abbia trovato l'accordo economico con il giocatore per convincerlo a trasferirsi dall'altra parte del mondo. Le cifre ancora non trapelano, ma siamo ormai abituati ad immaginare proposte mostruose per i giocatori dei campionati europei. Forti di questo elemento, i cinesi sembrano essere pronti a tornare a bussare alla porta dei viola, con una nuova proposta economica.

La Fiorentina, a sensazione, sembra essere intenzionata a resistere anche di fronte a questo nuovo tentativo, nonostante la cifra potrebbe essere davvero di quelle che capitano una volta sola nella vita. Esattamente quello che è successo a Kalinic che avrebbe detto sì ad una proposta che sistema il conto in banca per molti anni, se non per una vita. Difficile pensare ad un Paulo Sousa disposto a dare il proprio via libera a cuor leggero a questa operazione. Il portoghese ha voluto con forza Kalinic a Firenze due stagioni fa e da allora ne ha fatto l'attaccante centrale del proprio progetto tecnico, a discapito anche di un giovane come Babacar su cui la proprietà punta molto. Sousa, però, è sempre andato dritto per la sua strada da questo punto di vista, trovando anche un ottimo rapporto a livello umano con il croato. Tutto questo potrebbe non bastare di fronte all'ennesima cascata di milioni pronta ad essere riversata sul mercato europeo dai club cinesi.


Share on Facebook