Serie A - La Fiorentina batte in rimonta il Pescara: 1-2 all'Adriatico

Il Pescara va in vantaggio nel primo tempo, ma nella ripresa i Viola ribaltano la gara con i gol di Tello e Chiesa.

Serie A - La Fiorentina batte in rimonta il Pescara: 1-2 all'Adriatico
Serie A - La Fiorentina batte in rimonta il Pescara: 1-2 all'Adriatico
FIORENTINA
1 2
PESCARA
FIORENTINA: BIZZARRI; STENDARDO, GYOMBER, BIRAGHI, ZAMPANO (72' BRUGMAN), BENALI, MEMUSHAI, BRUNO, CRESCENZI, CAPRARI (80' KASTANOS), BAHEBECK (75' CERRI). ALL. ODDO
PESCARA: SPORTIELLO; TOMOVIC (46' CHIESA), DE MAIO, SANCHEZ, TELLO, VECINO, BADELJ (84' CRISTOFORO), OLIVERA, ILICIC, BORJA VALERO, BABACAR (95' SALCEDO), ALL PAULO SOUSA
SCORE: 1-2. 1-0 15' CAPRARI, 1-1 69' TELLO, 1-2 95' Chiesa
ARBITRO: RUSSO AMMONITI: GYOMBER, BRUNO, BENALI, BIRAGHI (P), TOMOVIC, VECINO BADELJ (F)
NOTE: STADIO ADRIATICO INCONTRO VALIDO PER LA 19A GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A

Sorride la Fiorentina all'Adriatico. La squadra di Sousa vince in rimonta con il Pescara per 2-1, grazie alle reti di Tello e Chiesa, nella ripresa, che ribaltano l'iniziale vantaggio Abruzzese siglato da Caprari nel primo tempo. Con questa vittoria, ottenuta nel finale, i Viola si portano a 37 punti mentre il Pescara resta ultimo, con nove punti ed un clima sempre più teso in città.

Per quanto riguarda le formazioni il Pescara si schiera con il 3-5-2 con Bahebeck e Caprari davanti, mentre Sousa risponde con un 3-4-2-1 con Ilicic e Borja Valero alle spalle di Babacar.

Il copione tattico della partita è chiaro, con la Fiorentina che fa la partita, mentre il Pescara si chiude aspettando l'occasione propizia in contropiede. La prima chance è per la Viola, con Tello che entra in area e calcia col sinistro ma la sfera si perde sul fondo. La risposta del Pescara è letale perchè al 15' Biraghi scappa a Tomovic, e serve basso centralmente Caprari, che a tu per tu con Sportiello non sbaglia e manda avanti il Pescara, 1-0. La risposta della Fiorentina è affidata sempre a Tello che parte da destra e si accentra per calciare col mancino. Ne esce un tiro forte, ma centrale. Blocca facilmente Bizzarri.

Il possesso palla della squadra di Sousa è sterile, il Pescara si chiude bene e concede solo tiri da fuori, come quello di Ilicic al 42' che Bizzarri para in due tempi. La prima frazione termina con il vantaggio degli Abruzzesi.

Nell'intervallo Sousa inserisce Chiesa per Tomovic e la partita cambia. Subito il neo-entrato riceve bene da Borja Valero tra le linee, saltando Bruno con il controllo all'indietro, poi scarica con il sinistro, ma manda alto sopra la traversa di Bizzarri. Al 54' Fiorentina ancora ad un passo dal vantaggio con Ilicic che colpisce il palo su punizione, sulla respinta si avventa Babacar che mette dentro, ma Russo annulla per un giusto fuorigioco. La Fiorentina schiaccia la squadra di Oddo e trova il meritato pari al 69' quando Tello riceve largo, si accentra, lasciando partire un destro potentissimo che non lascia scampo a Bizzarri, 1-1.

Oddo prova a cambiare inserendo Brugman, Kastanos e Cerri per Zampano, Caprari e Bahebeck ma la sua squadra non riesce più ad alzare il baricentro e la Fiorentina prova ancora ad esplorare la soluzione "tiro da fuori", ma la botta di Ilicic termina alta. Al 91' si fa vedere anche il Pescara con Kastanos che riceve sulla trequarti e spara con il sinistro, ma il tiro, potentissimo, è centrale, e ribattuto da Sportiello. Il gol, però, lo trova la Fiorentina al 95', con Tello che mette in mezzo, Chiesa tocca la sfera che si insacca tradendo Bizzari, 1-2 e fischio finale. La Fiorentina vince e si candida prepotentemente al sesto posto in classifica mentre per il Pescara è notte fonda.