Europa League, Paulo Sousa: "Bernardeschi può ancora crescere"

Paulo Sousa commenta la vittoria importante in trasferta sul campo del Gladbach

Europa League, Paulo Sousa: "Bernardeschi può ancora crescere"
Paulo Sousa, mondosportivo.it

La Fiorentina esce dal campo del Borussia M'Gladbach con un piccolo, ma prezioso vantaggio. La squadra di Paulo Sousa può sorridere grazie ad una magia assoluta di Federico Bernardeschi sul finire del primo tempo. Ora la testa può andare al posticipo di campionato contro il Milan, sfida chiave per l'Europa che verrà. Nel post partita di questa Europa League, però, l'allenatore viola è tornato sulla prestazione dei suoi ragazzi.

Queste le impressioni di Paulo Sousa ai microfoni di Sky Sport: "Sono soddisfatto della prestazione di questo gruppo, i ragazzi ci tengono a fare bene nonostante le difficoltà. In avvio abbiamo tenuto la difesa un po' più alta per chiudere gli spazi tra le linee, limitando i nostri avversari. Abbiamo fatto bene, poi siamo cresciuti col tempo. Gli esterni sono avanzati un po' di più, per 70' abbiamo avuto maggior controllo contro una squadra forte. Il Borussia è bravo a pressare, a puntare la porta avversaria. Quindi dico che i miei ragazzi sono stati bravi. Loro sono abituati a questo ritmo in Bundes, poi abbiamo caratteristiche che ci portano a non avere sempre grande intensità. Non possiamo competere a certi livelli di intensità, c'erano spazi tra i reparti che loro concedevano davvero poco. In questo dobbiamo migliorare, abbiamo difficoltà quando siamo bassi a difendere."

Bernardeschi è stato decisivo, ma l'allenatore della Fiorentina vuole ancora di più dal numero 10 viola: "Basta che trovi maggiore continuità nel gioco. Il calcio di oggi è così, in Bundes c'è alta intensità. Quando questo ragazzo arriverà ad avere continuità, sarà molto più forte di oggi. Il cambio al 64' è avvenuto per una scelta anche tattica, ha perso diverse volte la palla. Sta provando a migliorare, è davvero molto forte quando riesce a superare l'ultimo uomo e puntare la porta. Può fare di tutto, ma deve avere più continuità rispetto a oggi. È ovviamente cresciuto dall'inizio della stagione, ha avuto gare con grande continuità. Certamente migliorerà ancora."

Fiorentina