Fiorentina, speranze e rammarichi: Babacar chiama i tifosi. Dilemmi per Sousa

L'attaccante senegalese carica i Viola su Instagram in vista del rush finale; a Napoli però Paulo Sousa avrà diversi problemi di formazione.

Fiorentina, speranze e rammarichi: Babacar chiama i tifosi. Dilemmi per Sousa
Fiorentina, Babacar chiama i tifosi: "Non mollateci, siete la nostra forza" | www.goal.com

Archiviato il successo sulla Lazio che ha rilanciato per l’ennesima volta le ambizioni europee, la Fiorentina comincia a programmare il prossimo match, di certo non banale, in trasferta al San Paolo contro il Napoli. La vittoria sui biancocelesti ha riportato la Viola ad un solo punto dal Milan, che occupa l’ultimo posto utile per la qualificazione in Europa League, il sesto, con l’Inter distanziata ed ormai quasi fuori dai giochi, però contro la squadra di Maurizio Sarri, in piena corsa per la conquista del secondo posto, Paulo Sousa dovrà risolvere diversi grattacapi.

Nell’anticipo di sabato 20 alle ore 20.45 il tecnico portoghese non avrà sicuramente a disposizione gli squalificati Borja Valero e Davide Astori, entrambi diffidati ed ammoniti contro la Lazio, mentre pare ad oggi molto difficile il recupero di Milan Badelj, alle prese con una lesione muscolare all’adduttore sinistro - tra mercoledì e giovedì il responso definitivo sul croato. Rientrerà Gonzalo Rodriguez dopo l’espulsione rimediata a Sassuolo, così come Milic, che ha smaltito un attacco febbrile. A Napoli dunque, dovrebbe esserci ancora spazio per De Maio sulla linea di difesa, insieme all’argentino ed a Tomovic, con l’opzione Sanchez arretrato – anche se probabilmente servirà a rinforzare il centrocampo.

I giocatori della Fiorentina però ci credono ed invitano i tifosi a fare lo stesso ed a sostenere la squadra in queste ultime due giornate, come ha deciso di fare Khouma Babacar. L’attaccante senegalese, che ha aperto la rimonta sulla Lazio sabato con il suo decimo goal in campionato – prima volta in carriera in doppia cifra -, ha pubblicato su Instagram un post in cui chiama a raccolta il popolo viola con un messaggio di carica: “Non mollate la squadra che amate fin da bambini. Abbiamo bisogno di voi, siete la nostra forza”.

Ora Napoli, appunto, e Pescara, prima del fischio finale, quando si ripercorrerà il cammino della Fiorentina e ci si mangerà le mani per i tanti punti buttati che molto probabilmente hanno compromesso la qualificazione in Europa League.


Share on Facebook