Fiorentina, Pioli: "Bologna pericoloso. Noi siamo sulla strada giusta"

L'allenatore dei toscani sta preparando il match contro i rossoblù di domani. Si va verso la conferma dell'undici di Verona.

Fiorentina, Pioli: "Bologna pericoloso. Noi siamo sulla strada giusta"
Fiorentina, Pioli: "Bologna pericoloso. Noi siamo sulla strada giusta"

Domani alle 18 la Fiorentina sfiderà il Bologna, una delle squadre più in forma del campionato e che settimana scorsa ha tenuto in scacco il Napoli per un'ora di gioco. Stefano Pioli ha presentato la sfida oggi in conferenza stampa, infondendo altro ottimismo nella squadra dopo la splendida prestazione di Verona: "Se possibile miglioro e osservo. Quello che ho visto fino a oggi è tutto positivo. Siamo sulla strada giusta".

La sfida contro i rossoblù metterà la difesa fiorentina contro quattro giocatori offensivi molto pericolosi, ma sono soprattutto Di Francesco e Verdi a preoccupare l'allenatore viola: "Domenica è passata, abbiamo buone indicazioni ma domani è un'altra partita. Insistiamo sulle idee e sulle regole, sulla voglia di mettere tutto in campo. Il Bologna ha giocatori offensivi pericolosi, quindi ci vuole attenzione". L'obiettivo contro i felsinei è quello di vincere per dare continuità alla splendida vittoria contro l'Hellas: "Riuscire a dare continuità sarebbe importante, possiamo riuscirci solo con le potenzialità e un approccio giusto. Serve la voglia di stare nella gara per novantacinque minuti. Stiamo pronti e preparati a sfruttare gli errori. Dovremo essere squadra". Tuttavia, il match che aspetta la Fiorentina, non è così semplice. Il Bologna ha dimostrato contro il Napoli di saper mettere in difficoltà le big del nostro campionato e i viola dovranno stare molto attenti, ma Pioli ha ben chiaro il piano di gioco: "Con il Napoli erano stati accorti ma avevano perso nettamente l'anno prima. Noi siamo preparati a tutto su noi stessi. Qualsiasi scelta qualche situazione ce la concederanno. Se stringono andremo in ampiezza, e viceversa. Serve ordine, generosità e pulizia nelle giocate".

L'ambiente, dopo la vittoria di Verona, è apparso più rilassato e meno preoccupato dopo la campagna acquisti che ha rivoluzionato la squadra in estate: "Non ho visto pressioni o preoccupazioni dopo i risultati negativi, né troppa euforia dopo Verona. Che le vittorie diano entusiasmo ad ambiente e a noi penso sia giusto, come il fatto di volerlo cavalcare. Vogliamo provare a vincere la partita. Ho visto buoni atteggiamenti e buona condizione. Questo ci serve per continuare un cammino appena cominciato. Lavorare in un ambiente negativo è difficile per giovani come i nostri - continua Pioli, che passa ad analizzare la situazione della piazza toscana -, mentre la positività non può che farci bene. Tanti miei colleghi dicono che non bisogna sognare, per me è sbagliato. Le nostre fortune e sfortune passeranno dal lavoro e dalle prestazioni. Non vedo niente di male nel prendere energie dall'entusiasmo. Domenica scorsa ogni giocatore mi ha detto che si era divertito. Eravamo la squadra che aveva corso di più nella giornata: prima viene il lavoro di squadra, sacrificio e volontà, poi ci divertiremo. Quello vogliamo: un ambiente triste o depresso sarebbe peggio. La consapevolezza aiuta a far risultati, se domani non ci riusciremo allora sarà da dire che teniamo i piedi per terra".

Per la sfida di domani, Pioli, recupera anche due giocatori, Eysseric e Saponara. Quest'ultimo, però, non è ancora pronto per la prima squadra ("Ha lavorato bene ma gli manca ritmo. Per questo domani giocherà con la Primavera, spero faccia un'ora"), mentre il francese sarà convocato e probabilmente troverà spazio nell'arco dei novanta minuti.