Genoa, Gasperini: "Nessuno è favorito. Occhio ai blocchi sui calci piazzati!"

E' un Giampiero Gasperini tranquillo e sereno quello intervenuto nella conferenza stampa di oggi pomeriggio. Domani sera si giocherà il derby, la partita più attesa della stagione per i tifosi di Genova, e l'allenatore rossoblu analizza il momento della sua squadre e mette in guardia i suoi ragazzi: "Siamo soddisfatti e consapevoli di quello che stiamo facendo. Vogliamo continuare su questa strada. Attenzione alle palle inattive e ai blocchi dei giocatori doriani"

Genoa, Gasperini: "Nessuno è favorito. Occhio ai blocchi sui calci piazzati!"
Genoa, Gasperini: "Nessuno è favorito. Occhio ai blocchi sui calci piazzati!"

"Siamo soddisfatti e consapevoli di quello che stiamo facendo. Vogliamo continuare su questa strada. Rispetto all’andata siamo migliorati. Già allora giocammo un buon derby e fummo alla pari della Sampdoria". E' un Giampiero Gasperini tranquillo e sereno quello intervenuto nella conferenza stampa di oggi pomeriggio, nonostante domani sera si giochi la partita più importante per la vittà di Genova, il derby. L'allenatore rossoblu si sofferma inizialmente sul momento della sua formazione per poi spiegare il significato di una partita importantissima come il derby della Lanterna: "Il derby è una partita come tante ma regala emozioni inevitabilmente diverse da tutti gli altri match. E’ una partita diversa per i risvolti dell’ambiente. A livello di città è indubbiamente importante. Auguriamoci che sia un derby bello, degno della classifica delle due squadre". Nessuna favorita per mister Gasperini: "Questo è un buon momento per giocare il derby. Non c’è mai una squadra favorita. Noi siamo la sorpresa del campionato, la Sampdoria è stata sempre incensata e c’è stata maggiore attenzione. Adesso vediamo"

L'allenatore grifone parla anche degli obiettivi stagionali con un occhio sulla zona Europa: "Affronteremo una partita importante, dopo di questa ne seguiranno molte altre altrettanto difficili. Nelle prossime quattro partite ci giochiamo qualcosa di importante. È un’occasione e ci arriviamo con la mente libera e grande voglia. Europa? Se a fine marzo arrivi in quelle posizioni hai il diritto di provarci". Poi un commento sulla probabile formazione e una punzecchiata alla Samp, rea di sfruttare troppo dei blocchi cestistici sui calci piazzati: "A grandi linee siamo quelli di queste settimane. Niang è partito bene, questo è l’ambiente ideale per lui. Borriello ha lavorato molto bene questa settimana, sarà convocato per il derby. La Sampdoria è una squadra molto solida. Temo le situazioni da palla inattiva. Loro hanno l’abitudine di andare in fuorigioco per fare blocchi o ostruzione. È fuorigioco, è fallo. In Europa non si vedono situazioni di questo tipo. Tanti commentatori non ne parlano. Questo è un modo di barare.

Infine un commento sul calciomercato e sull'estroso presidente Ferrero: "Il derby arriva molto presto rispetto al mercato di gennaio. Entrambi abbiamo difficoltà ad inserire i nuovi. Certo, mi sembra difficile che giocatori come Eto’o o Muriel possano accettare di fare panchina alla Sampdoria. Per quanto riguarda Ferrero, penso sia un personaggio simpatico, e non è mai offensivo. È un atteggiamento che lo espone molto in caso di sconfitta. Sta rischiando molto del suo"


Share on Facebook