Genoa, la soddisfazione di Gasperini: "Vittoria meritata, siamo stati superiori al Milan"

Il tecnico del grifone dopo la vittoria in casa contro i rossoneri: "Abbiamo rischiato qualcosa in più del dovuto, non siamo riusciti a sfruttare gli spazi che si sono presentati"

Genoa, la soddisfazione di Gasperini: "Vittoria meritata, siamo stati superiori al Milan"
Genoa, la soddisfazione di Gasperini: "Vittoria meritata, siamo stati superiori al Milan"

Il  Genoa ritorna alla vittoria contro il Milan, dopo le tre sconfitte consecutive contro Fiorentina, Juventus e Lazio. Decide una punizione di Dzemaili, dopo 10 minuti. Non può che essere felice il tecnico del Grifone, Gian Piero Gasperini: "Paradossalmente abbiamo giocato molto bene il primo tempo, abbiamo fatto un’ottima gara, chiudendo 1-0 meritamente. Nella ripresa, in superiorità numerica siamo, calati, ma è stato anche bravo il Milan. Abbiamo rischiato qualcosa in più del dovuto, non siamo riusciti a sfruttare gli spazi che si sono presentati. Credo che il Genoa sia stato superiore al Milan, abbiamo giocato meglio. Le partite cambiano per un solo episodio, ho visto un Milan spesso costretto a fare fallo per fermarci. I risultati contano, noi venivamo da tre sconfitte consecutivecontro avversari di livello e sempre in inferiorità numerica. Anche le ammonizioni sono stati ineccepibili. Loro arrivavano in ritardo e dovevano ricorrere ai falli.  Per un attimo solo ho pensato al ritiro, i ragazzi hanno reagito benissimo e comunque non se lo meritavano"

Il tecnico rossoblu continua così: "Giocatori come Perotti e Pavoletti riescono a costruire delle azioni superiori alla media. Dobbiamo lavorare ancora e fare meglio nella zona gol, non scordiamoci che abbiamo dodici uomini nuovi: a livello di prestazioni ci siamo sempre stati, il campionato è più equilibrato rispetto a un anno fa".

Infine una considerazione sul campionato: "La Roma è una squadra consolidata con un allenatore che è lì da tre anni, l'Inter ha fatto una campagna acquisti interessante: tutte le altre sono in una fase di transizione, dal Milan alla Juventus, passando per Napoli e Fiorentina".


Share on Facebook