Atalanta - Genoa 0-2, Gasperini torna a respirare: "Era importante fare risultato"

Il Grifone torna alla vittoria dopo 5 sconfitte consecutive. Gasperini: "Siamo incappati in un periodo veramente complicato, la vittoria di oggi non sistema e bisogna continuare". Reja: "La sosta ci ha penalizzato. Loro erano tutti chiusi dietro ed è ovvio che non hai fatto un tiro in porta"

Atalanta - Genoa 0-2, Gasperini torna a respirare: "Era importante fare risultato"
foto ansa

Il Genoa torna a vincere in campionato ed ottiene punti preziosi contro l'Atalanta, salvando, per il momento, la panchina di Gian Piero Gasperini. Succede tutto dopo il 78': Dzemaili realizza il primo gol ospite e dopo pochi minuti Pavoletti piazza il raddoppio. Il Grifone torna al successo dopo 5 sconfitte consecutive e respira in quart'ultima posizione, con 4 di vantaggio sulla zona retrocessione. La squadra di Reja rimedia il quarto ko consecutivo.

Edy Reja ai microfoni di Sky Sport ha commentato così la sconfitta: "La sosta ci ha penalizzato. Loro erano tutti chiusi dietro ed è ovvio che non abbiamo fatto un tiro in porta. Questa generosità ti fa sbilanciare la squadra e il Genoa ha colto le opportunità giuste. In altre gare stavamo meglio fisicamente, oggi si vedeva che non avevamo la forza per andare dentro abbiamo lasciato qualche spazio che loro sono stati bravi a sfruttare. Con questa voglia di vincere che abbiamo e quando giochi mercoledì e domenica, verso la fine arriva un po' di nebbia. Non siamo riusciti a recuperare sulla ripartenza che ha fatto il Genoa. Momento negativo? C'è qualcosa che non gira, non è questione di mentalità. Serve trovare la soluzione per uscirne fuori. Manovriamo bene, ma non riusciamo a concludere, abbiamo difficoltà nell'area avversaria. Mercato?La società sta lavorando, spero che qualcosa si concretizzi. Ci sono un po' di valutazioni da fare".

Umore opposto per Gian Piero Gasperini intervenuto sempre ai microfoni di Sky Sport: "Che il gruppo fosse unito si è sempre visto anche nelle sconfitte, si è sempre avuta questa sensazione. Siamo incappati in un periodo veramente complicato, la vittoria di oggi non sistema e bisogna continuare, ma ci aiuta senza dubbio a superare questo momento. Pavoletti ha avuto infortuni e squalifiche, credo abbia una media gol veramente notevole quest’anno, aggiunta anche a quella del finale della stagione scorsa, ha sicuramente l’attenzione di Conte e della Nazionale. Rossi, Cerci o El Shaarawy? Noi il modulo lo cambiamo… Preziosi è molto attivo, alla fine questa squadra uscirà più completa ma ha anche avuto una serie di vicissitudini che sono difficili immaginare e pensare, verrà fuori una squadra che saprà sopperire alla difficoltà che il campionato presenta."

Genoa