Colpaccio Sassuolo, è 0-1 a Marassi: Genoa battuto da un gol di Pellegrini

Pellegrini sentenzia la vittoria finale dei neroverdi con un gol nel corso della prima frazione, vittoria meritata e sorpasso sullo stesso Genoa.

Colpaccio Sassuolo, è 0-1 a Marassi: Genoa battuto da un gol di Pellegrini
Genoa
0 1
Sassuolo
Genoa: GENOA (3-4-3) : LAMANNA; IZZO, BURDISSO, GENTILETTI; EDENILSON (84' PINILLA), CATALDI, HILJEMARK (72' NTCHAM), LAXALT; PANDEV (68' TAARABT), SIMEONE, PALLADINO. ALL.: JURIC
Sassuolo: SASSUOLO (4-3-3) : CONSIGLI; GAZZOLA, LETSCHERT, ACERBI, PELUSO; AQUILANI, PELLEGRINI (84' MAZZITELLI), DUNCAN; BERARDI (72' POLITANO) , MATRI (80' RICCI), RAGUSA. ALL.: DI FRANCESCO
SCORE: 0-1, 26' PELLEGRINI
ARBITRO: RUSSO (ITA). AMMONITI: CATALDI, IZZO; AQUILANI
NOTE: Si gioca allo stadio Luigi Ferraris di Genova alle ore 15, giornata piovosa, gara valida per la 23a giornata della Serie A 2016/17.

Il Sassuolo si prende tre punti preziosissimi, sul campo del Genoa: uno 0-1 che lascia gli uomini di Juric nel periodo complicato, con soli 2 punti ottenuti in 7 partite, questa compresa (5 sconfitte consecutive e 2 pareggi); Di Francesco invece, esclusa l'ultima sconfitta con la Juve, dà continuità alle larghe vittorie con Palermo e Pescara.

Genoa e Sassuolo si schierano con i loro classici moduli: 3-4-3 per i rossoblu, Cataldi torna a centrocampo, Pandev, Simeone e il nuovo acquisto Palladino tridente offensivo; 4-3-3 invece per i neroverdi, Gazzola terzino destro, Duncan a centrocampo, Berardi, Matri e Ragusa trio con licenza di colpire.

La prima metà della prima frazione non presente dei ritmi particolarmente elevati, sia per la fase di studio delle due squadre, sia per il campo scivoloso a causa della abbondante quantità di pioggia scesa nelle ultime ore. Per questo la prima vera occasione capita sui piedi di Pandev al 18', ma Consigli ribatte la botta centrale; al 26' sono gli ospiti ad andare in vantaggio: punizione battuta dalla sinistra, rimpallo in area e Pellegrini da pochi passi spostato sulla destra infila Lamanna con il piatto destro.

Passano appena due minuti e Matri si divora il raddoppio, appoggiando di testa di poco a lato. Ancora Sassuolo al 33' e ancora Pellegrini al tiro, ma stavolta Lamanna devia in corner il suo diagonale. I primi 45' terminano con un colpo di testa di Burdisso che sfiora la traversa, ma non si può dire che, grazie anche ad un gioco più organizzato, il Sassuolo non meriti il vantaggio.

Il Genoa comincia meglio la ripresa, al 51' Gentiletti di testa colpisce la traversa e sulla ribattuta in girata Pandev tira a lato, 5 minuti dopo Hiljemark scarica un destro potente dai 25 metri, Consigli si distende e mette in corner, e ancora al 58' Palladino a giro non trova la porta di poco. I padroni di casa sembrano in procinto di raggiungere il pareggio, ma pochi minuti dopo è ancora Lamanna a dover fare gli straordinari, superandosi su una incornata di Matri. Da li' in poi si susseguono una serie di ripartenze da una parte all'altra, ma senza vere e proprie occasioni. L'ultima palla interessante capita al 93' sui piedi del neo entrato Politano che, dopo una serie di dribbling, calcia a lato davanti a Lamanna. 

Buoni 3 punti per il Sassuolo, che raggiunge cosi quota 27 e il tredicesimo posto in classifica insieme a Cagliari e Bologna; il Genoa rimane sconsolato alla sedicesima posizione con 25 punti a +3 sull'Empoli.