Serie A - Al Castellani l'Empoli attende il Genoa di Mandorlini

Al Castellani di Empoli la squadra di Martusciello ospita il Genoa in un match dai contenuti piuttosto poveri. Il Grifone di Mandorlini prosegue con il 3-5-2 e regala fiducia a Izzo dal 1', condannato dalla procura nell'indagine calcio scommesse.

Serie A - Al Castellani l'Empoli attende il Genoa di Mandorlini
Serie A - Al Castellani l'Empoli attende il Genoa di Mandorlini | Foto: pianetagenoa1893.net

Nel pomeriggio della 27^ giornata di Serie A tra le partite meno di cartello c'è sicuramente quella tra l'Empoli di Martusciello e il Genoa di Mandorlini. Uno scontro di bassa classifica con i toscani che arrancano al quartultimo posto, alla ricerca di preziosi punti salvezza per chiudere definitivamente il discorso; i liguri, invece, sono un gradino più in alto a +4 ma i problemi persistono nonostante il cambio al timone. 

L'Empoli torna a giocare al Castellani dopo la trasferta da mission impossible nel fortino della Juventus, un 2-0 onorevole giunto solo dopo l'ora di gioco (la squadra più longeva a resistere nella striscia di successi consecutivi della banda di Allegri). Gli Azzurri non vincono in A da più di un mese, dall'1-0 casalingo rifilato all'Udinese. Da quel momento in poi, il club di Corsi ha racimolato 4 sconfitte e un pareggio. Importantissimo, a questo punto, mettere fieno in cascina tra Genoa e Chievo prima dell'uno-due con il Napoli e la Roma. 

La tanto invocata svolta per il Genoa è arrivata solo parzialmente nella sfida contro il Bologna. Alla prima sulla panca rossoblu, Andrea Mandorlini ha immagazzinato un pari prezioso giunto nell'ultimo minuto di recupero grazie ad una prodezza di Ntcham. Proprio il goal del giovane francese può suonare la carica ad una squadra sembrata spaurita e senza idee, anche con la combattività di Pinilla in avanti. Anche il caso Izzo (titolare annunciato dal tecnico), indagato per calcio scommesse, può infondere un'energia positiva su chi scenderà in campo al Castellani. 

 

Le ultime dai campi

Martusciello deve ancora rinunciare a Mchedlidze, afflitto da continui problemi alla schiena. Nel 4-3-1-2 dovrebbe ritrovare spazio dal 1' Maccarone a discapito di Marilungo, mentre Krunic - non al meglio per un fastidio al piede - si accomoda in panchina lasciando campo a Buchel. Dioussè ed El Kaddouri sono i vertici, rispettivamente basso e alto, del rombo di centrocampo con Croce in veste di intermedio sinistro. Ballottaggio sull'out di destra in difesa tra Laurini (in vantaggio) e Veseli; completano il reparto Bellusci, Costa e Pasqual. Skorupski tra i pali.

Mandorlini cavalca l'onda e opta nuovamente per l'assetto visto con il Bologna: 3-5-2 con la conferma in blocco di tutti e undici gli effettivi. Nonostante le voci e la richiesta di condanna per Armando Izzo, Mandorlini si è espresso chiaramente in conferenza stampa indicandolo come titolare e probabilmente con fascia da capitano al braccio. Il terzetto difensivo è quindi formato da Izzo, Burdisso e Munoz. Sulle fasce di centrocampo Lazovic e Laxalt, Cataldi ha le chiavi della regia mentre Rigoni e Hiljemark sono le mezzali. Simeone e Pinilla ancora insieme dal 1'.

 

Le probabili formazioni

Empoli (4-3-1-2): Skoruspki; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Buchel, Dioussé, Croce; El Kaddouri; Maccarone, Pucciarelli. All. Martusciello G.

Genoa (3-5-2): Lamanna; Izzo, Burdisso, Munoz; Lazovic, Hiljemark, Cataldi, Rigoni, Laxalt; Simeone, Pinilla. All Mandorlini A.


Share on Facebook