Genoa: ottima prova in amichevole, in difesa spunta il nome di Rossettini

I ragazzi di Ivan Juric schiantano l'Heerenveen per quattro reti a zero, confermandosi solidi in difesa e pimpanti in attacco. Sul mercato, difficile arrivare a Ranocchia, si punta su Rossettini.

Genoa: ottima prova in amichevole, in difesa spunta il nome di Rossettini
Source photo: toro.it

Ottima prova, ieri sera, per il Genoa, che senza troppi problemi supera l'Heerenveen mettendo nel mirino la prossima stagione, quella della rinascita. Contro il collettivo olandese, i ragazzi di Juric mettono in scena una buona prova, costruendo tanto e marcando addirittura quattro reti. Scesi in campo con un classico 3-4-3, i grifoni si dimostrano subito in palla, costruendo buone trame ma passando in vantaggio solo al minuto numero trentasei e grazie ad una punizione di Miguel Veloso, autore di un'insolita doppietta con una sua rete di inizio riprese. Bene anche Simeone e Palladino, che da rigore calano il poker. Ottimi spunti, dunque, per Ivan Juric, che apprezza il lavoro dei suoi ragazzi in attesa di altri innesti dal mercato. 

Nonostante l'ottima performance difensiva, infatti, i rossoblu continuano a sondare vari giocatori, puntellando così il pacchetto arretrato ed evitando le emergenze viste nella passata stagione. Su tutti, sempre vivo sembra essere l'interesse per l'ex Andrea Ranocchia, da tempo obiettivo dichiarato dei liguri. Data la volontà del ragazzo, che vorrebbe la Premier League, Preziosi avrebbe avviato anche qualche contatto con il Torino per Luca Rossettini, difensore esperto e solido, da valutare però in un'ipotetica difesa a tre. Con l'arrivo di N'Koulou ed il "rientro" di Bonifazi, Rossettini non è convinto di trovare spazio, motivo che lo spingerebbe a cominciare una nuova avventura sotto la Lanterna. 

Sulle fasce, visto il forte interesse che suscita Laxalt e la mancanza di alternative, sondati Lazaar e Biraghi. Il primo, attualmente in forza al Palermo, sarebbe una soluzione economicamente favorevole rispetto al secondo, preferito però da Juric. Più giovane di qualche mese, Biraghi ha impressionato durante la scorsa stagione, imponendosi come uno dei pochi a salvarsi del Pescara. Sebastiani però non vuole svendere il ragazzo, nonostante il ruolo marginale cucitogli addosso da Zeman, che non sembra intenzionato a scommettere su di lui. Tutto dunque, tenderebbe a favore del marocchino del Palermo, anche se non sono escluse sorprese nei prossimi giorni. 

Genoa