Arriva la risposta di Thohir: "L'Inter si è sempre distinta per lealtà e integrità"

All'indomani della conferenza stampa voluta da Marotta, direttore generale della Juventus, sulla complicata vicenda Vucinic-Guarin, arriva in risposta alle critiche mosse dal club bianconero il comunicato ufficiale con le parole di Erick Thohir .

Arriva la risposta di Thohir: "L'Inter si è sempre distinta per lealtà e integrità"
Arriva la risposta di Thohir: "L'Inter si è sempre distinta per lealtà e integrità"

Non si sono fatte attendere a lungo le parole del Presidente Thohir in risposta a quanto affermato da Marotta nel corso della dura conferenza stampa sull’affaire Vucinic-Guarin tenutasi nel tardo pomeriggio di ieri.

Il direttore generale bianconero non ha usato mezzi termini rispondendo alle domande incalzanti della stampa. Del fastidio provocato dalla cattiva gestione dell’affaire da parte della società nerazzurra, parafrasata come “mancanza di rispetto”, la società bianconera non ne ha mai fatto mistero ma Marotta è stato chiaro definendo “situazione incresciosa” quella in cui si sono trovati i due giocatori. La chiosa “mi guarderò bene dall’instaurare una nuova trattativa con l’Inter” ha spiegato bene quale strascico abbia avuto tutto questo.

Nella serata di oggi arriva dunque il comunicato di Erick Thohir, pubblicato dal sito ufficiale della società nerazzurra.

Qui si seguito è riportato il testo integrale.

“Nel corso della sua lunga e gloriosa storia, l'Inter si è sempre distinta per integrità e lealtà, questa è la nostra missione: sostenere e continuare tale tradizione. Durante il mese di gennaio, l'Inter ha preso parte a numerosi confronti privati volti a rafforzare il nostro Club dentro e fuori dal campo. Queste discussioni che si svolgono in ambito professionale dovrebbero rimanere private, fare dei commenti pubblici prima che le trattative siano concluse ne danneggia l'andamento.

In ogni cosa che faccio credo ci siano dei principi fondamentali per il successo come lavorare duramente, essere onesti e affidabili. Mi sono impegnato a rispettare questi principi all'Inter e a spronare il Club a raggiungere i più alti livelli. Come presidente dell'Inter il mio ruolo è valutare il rendimento del nostro personale e lanciare una sfida per eccellere, a me stesso e a tutto il nostro Club - al management, ai giocatori e allo staff.

Non posso permettere a nessuno al di fuori della nostra Società di criticare pubblicamente le nostre dinamiche interne, difenderò l'Inter e ciò che rappresentiamo con ogni mezzo a mia disposizione. All'Inter abbiamo sempre agito responsabilmente e in buona fede, continueremo a prendere decisioni che siano nell'assoluto interesse del Club sia ora, sia in futuro.”


Share on Facebook