Parma - Inter: al Tardini spareggio per il quinto posto

Turno pre-pasquale caldissimo per la zona europea. Al Tardini Parma e Inter si sfidano in un vero e proprio scontro diretto per il quinto posto. I nerazzurri non vincono in Emilia dal 2008.

Parma - Inter: al Tardini spareggio per il quinto posto
Italpress

Ci sono certe partite che valgono più di tre punti. Questa è una di quelle che non si possono sbagliare perchè, al Tardini, tra Parma e Inter c'e di mezzo l'Europa e il prestigio. Una sfida, dunque, decisiva per le sorti del campionato di entrambe le squadre, attualmente in competizione diretta per la qualificazione all’Europa League dell'anno prossimo. Un eventuale pareggio sarebbe da considerare come una sconfitta per tutte e due perché ne potrebbero trarre vantaggio il Torino o la Lazio e il Milan, dirette avversarie nella lotta per un posto in Europa.

I nerazzurri guidati da Mazzarri vogliono assolutamente vincerle tutte fino alla fine del campionato. La squadra vista settimana scorsa contro la Sampdoria è sembrata in decisa crescita e la vittoria è stata netta, con tutti i reparti che hanno avuto un buon rendimento. Il Parma, però, non è allo stesso livello dei blucerchiati ma decisamente più forte e più combattivo, tipica squadra che non molla fino all'ultimo minuto. Lo dimostrano i 16 gol segnati nell'ultimo quarto d'ora delle partite giocate finora.

Capitolo formazioni. Sul fronte nerazzurro, con Ranocchia squalificato sarà Campagnaro a completare il tridente difensivo con Samuel e Rolando. In attacco confermata la coppia Palacio-Icardi mentre a centrocampo partirà dal primo minuto, per la seconda volta consecutiva, Mateo Kovacic. Accanto al croato ci saranno Cambiasso ed Hernanes mentre sugli esterni spazio a D’ambrosio e Nagatomo. Completa la formazione l’insostituibile Handanovic che difenderà la porta interista, cercando di confermare la prova super di settimana scorsa. Chi non parteciperà alla trasferta di Parma, oltre a Juan Jesus, saranno Alvarez e Jonathan alle prese con i rispettivi problemi muscolari.

Dall’altra parte Donadoni si affiderà ad Antonio Cassano, che ha assorbito il pestone alla caviglia rimediato a Roma contro la Lazio e guiderà il tridente fatto da ex interisti, assieme a Biabiany e Schelotto. A centrocampo spazio ad un altro ex, Gargano, con Marchionni e Parolo. Nel reparto difensivo, invece, davanti a Mirante ci saranno Paletta e Lucarelli con Cassani e Molinaro sulle fasce. Out Galloppa, alle prese con un affaticamento muscolare.

PROBABILI FORMAZIONI:


Share on Facebook