Mazzarri: "Concentrato solo sul Saint Etienne"

In conferenza stampa Mazzarri presenta la sfida di Europa League in programma domani sera a San Siro con il Saint Etienne.

Dopo il pareggio di domenica sera contro il Napoli, il tempo per rimettere insieme i pezzi è già finito, torna l'Europa, si ritorna a San Siro e l'obiettivo, ancora una volta in questa stagione, sarà rialzare la testa e dimostrare cosa l'Inter può realmente fare. 

Alla conferenza stampa che precede la gara si presenta un Mister Mazzarri poco rilassato, ma molto concentrato su quella che sarà la gara di domani sera davanti ai tifosi nerazzurri. "Sono concentrato sul Saint Etienne e non ho tempo di pensare ad altro. Ci sarà tempo e modo per dire quello che penso su tutto, ora non è il momento giusto. Le parole di Moratti? Io sono concentrato sul Saint Etienne e non ho tempo di pensare ad altro. Non ho niente da dire. Voglio solo far rendere al massimo i giocatori che ho a disposizione".

Proprio sulla squadra avversaria di domani le parole del tecnico nerazzurro sono le seguenti: "La rispettiamo. E' una squadra che sta facendo un ottimo campionato in Francia, che ormai è molto simile al campionato italiano. Tante realtà infatti si stanno avvicinando al nostro calcio. Il Psg è diventato competitivo al massimo in Europa e in Ligue 1 non sta certo dominando, quindi significa che il campionato francese è cresciuto nel complesso. Il Saint Etienne l'abbiamo visto nelle prime due partite d'Europa League. Ha valori tecnici, è organizzato e abbiamo grande rispetto per quello che può fare sul campo. E' una partita per noi stimolante, vogliamo continuare a fare quello dimostrato contro il Napoli dal punto di vista della prestazione".

È previsto un turnover? "Non è facile gestire tutte queste partite ogni 2-3 giorni. Cercheremo di ruotare i giocatori in base a chi sarà disposizione e già da domani dovrò prendere in considerazione questo fattore".

Una domanda poi sull'inaspettato rendimento, un po' calante, di Vidic. "Per me sta facendo un grandissimo campionato, con qualche errore come stanno facendo tutti i giocatori. Vidic non ha colpe sul primo gol del Napoli, ha avuto solo la sfortuna che la palla è stata spizzata sui piedi di un giocatore avversario".

La partita contro il Napoli può essere considerata positiva da un certo punto di vista, sopratutto per l'atteggiamento dimostrato in campo. "Una volta recuperati gli infortunati e una volta che la condizione atletica tornerà normale, noi ce la potremo giocare con tutti. Il difficile è trovare la continuità per partire in ogni gara come contro il Napoli. Il primo tempo col Napoli è quello che vorrei sempre vedere. Dovessimo riuscirci, potremmo lottare per il terzo posto. Per fare le prestazioni come col Napoli bisogna essere al top dal punto di vista fisico. Bisogna portare i risultati, sappiamo i nostri problemi e i nostri pregi. Ogni mia frase in questo momento viene strumentalizzata, dite che cerco giustificazioni. Ora bisogna far rendere al massimo la squadra, il resto lo tengo per me, la società sa. E con tutte le nostre forze proveremo a rendere felici i tifosi".