Inter-Verona: tre punti per scacciare i fischi

L'Inter, dopo il pareggio di Europa League con il Saint-Etienne, è pronta a scendere di nuovo in campo, questa volta contro il Verona di Mandorlini, per l'undicesima giornata di Serie A

Inter-Verona: tre punti per scacciare i fischi
Mauro Icardi

Dopo l'Europa League per l'Inter è di nuovo campioanto: a San Siro i neroazzurri dovranno veedrsela con il Verona di Mandorlini nell'undicesima giornata di Serie A. 

Non è un momento facile per nessuna delle due squadre, entrambe alla ricerca di punti e vittorie, per questo la squadra di Mazzarri deve sfruttare quanto di buono fatto vedere fino ad ora in Europa e mettercela tutta per, come detto da Thohir: "Riportare entusiasmo allo stadio" perchè, come ricorda anche il tecnico "È l'Inter che deve porre fine ai fischi di San Siro". Il compito però resta arduo soprattutto quando la motivazione resta difficile da trovare e nulla gira come vorresti. 

INTER- I neroazzurri inoltre devono fare a meno ancora di diversi giocatori, sono out: Campagnaro, D'Ambrosio, Jonathan, M'Vila e Guarin. Unico giocatore di fascia ad avere chance resta Yuto Nagatomo che ha smaltito la febbre e potrebbe trovare spazio. Altro interprete assente nella gara di giovedì contro il Saint-Etienne e recuperato in esxtrmis è Hernanes che, con le utlime buone prestazioni è diventato sempre più importante. Per quanto rigurada la difesa l'unico cambio vede il rientro del capitano Ranocchia tenuto a riposo nell'ultimo impegno. Reparto offensivo infine: la coppia probabile resta quella formata da Palacio-Icardi anche se Osvaldo è pronto a giocarsi le sue carte probabilmente a match iniziato ma non è da eslcuedere che Mazzarri possa già farlo partire titolare anche se le probablità sono poche. 

VERONA- Casa Hellas: non sembrano andare meglio le cose per Mandorlini, la sua squadra non vince dal 4 ottobre con l'1-0 sul Cagliari poi due sconfitte e due pareggi che obbligano la squadra a fare punti. Il Verona non sembra più la squadra che tanto aveava incantato nello scorso campionato ma, la prudenza non deve mai mancare soprattutto all'Inter, capace di distrarsi troppo in fretta. Mandorlini può però contare su più giocatori visti i molti recuperi: assent  Tachtsidis, per squalifica,  Sala e Sorensen, il tecnico ha però recuperato Martic, Jankovic e Marques. Il Verona è pronto a schierarsi con un 4-3-3 che vedrà Obbadi mediano, al posto di Tachtsidis, Toni in attacco e Juanito Gomez e Christodoulopoulos favoriti su Nico Lopez e Jankovic. 

Obiettivo tre punti per entrambe le squadre quindi ma soprattuto per l'Inter che, con il pareggio di ieri sera tra Sampdoria e Milan, con una vittoria potrebbe recuperare posizoni importanti in ottica terzo posto. Ma obiettivo tre punti anche per riportare finalmente il sorriso e l'entusiiamso a San Siro scacciando i fischi che tanto pesano a tutto l'ambiente, a cominicare da Erick Thohir che sarà preseten allo stadio dopo la convocazione a Nyon di venerdì scorso.