Mercato Inter: un rinforzo per reparto, tra suggestioni e fair play finanziario

A Gennaio si deve intervenire.I nerazzurri dovranno attivarsi nella sessione invernale di calciomercato, per puntare agli obiettivi che si addicono ad un grande club. Non mancano i nomi importanti e nel frattempo Handanovic riflette...

Mercato Inter: un rinforzo per reparto, tra suggestioni e fair play finanziario
Mercato Inter: Un rinforzo per reparto, tra suggestioni e fair play finanziario

Siamo alle solite! Questa Inter come da qualche anno a questa parte accade, stenta proprio a rialzare la china, undici giornate, sedici punti e nono posto in classifica, non sono esattamente ciò che ci si aspettava dalla banda del Biscione milanese. L'inverno è alle porte e, per raggiungere almeno in parte gli obbiettivi prefissati, tutti si aspettano che nella sessione breve di calciomercato il babbo Natale indonesiano piazzi sotto l'albero qualche regalo.

Un rinforzo per reparto, almeno queste sono le promesse, tra fair play finanziario da rispettare e rinnovi contrattuali più o meno spinosi. L'emergenza, quella vera, i nerazzurri la presentano in attacco, dove in tre ( Osvaldo, Palacio, Icardi) si deve proprio stare attenti a non farsi male. Ecco allora spuntare i nomi di Joel Campbell, oltre a quello di Zakaria Bakkali e del già noto Fabio Borini. Il primo è rientrato nelle file dell'Arsenal dopo tre anni di prestito ed uno splendido mondiale giocato con la maglia della sua Costarica. L'intenzione sarebbe quella di arrivare al talento dei "gunners" tramite prestito con diritto di riscatto fissato a nove milioni di euro.
Per Bakkali, diciottenne attaccante esterno del Psv, che andrà in scadenza di contratto a Giugno, l'ostacolo potrebbe essere rappresentato proprio dall'Arsenal, il club londinese potrebbe infatti inserirsi nella corsa per questo giovane tanto bravo nell'uno contro uno.
Fabio Borini è un nome che già in estate figurava sul taccuino di Ausilio. Anche per l'italiano del Liverpool si pensa al prestito, a patto che i Reds prendano in futuro in considerazione un'ipotesi già scartata ad agosto.

L'idea in mediana ha il volto di Daniele Baselli, punto di riferimento dell'Atalanta di Colantuono e dell'Under di Di Biagio. Uno dei migliori prospetti del calcio italiano, monitorato non solo dall'Inter di Mazzarri, ma anche da Juve e Milan. Solo a fronte di uscite di rilievo è possibile un approdo alla Scala del Calcio. 

Per la difesa la suggestione si chiama Nastasic. L'ex Fiorentina è valutato 15 milioni di euro dal Manchester City, richiesta esosa tanto da rendere impossibile l'approdo del serbo alla pinetina, se il club di Manchester non accetterà l'opzione del prestito. Cavallo di ritorno è invece Rolando, per il quale il Porto non ha ancora abbassato le pretese della scorsa estate. I lusitani voglio 4-5 milioni di euro, ma la strada sembra tutt'altro che in salita, e presumibilmente l'ex Napoli farà ritorno a Milano.

Per quanto riguarda i rinnovi, sembra vicino quello di Icardi, mentre appare come un interrogativo quello di Handanovic.
Il portiere sloveno potrebbe decidere di non rinnovare il contratto che scade nel 2016, in caso di mancata qualificazione alla Champions League e potrebbe partire già alla fine del campionato. In questo caso, toccherebbe al giovane e promettente Francesco Bardi raccogliere la pesante eredità di Handanovic.

Il campionato riprende dopo la sosta col derby di Milano, ma al giro di boa l'Inter non potrà farsi trovare impreparata. La piazza scalpita, e Thohir, da uomo d'affari attento e acuto, dovrà pensar bene agli affari della propria Inter.
 

FC Internazionale Milano